rotate-mobile
Cronaca

Il sindaco di Frosinone ricorda Curzio Stirpe: " Ha impresso un segno indelebile nella storia dell’industria"

Il famoso imprenditore si è spento all'età di 71 anni. Riccardo Mastrangeli: "Rivolgo a Maurizio e a Patrizia i miei più sinceri sentimenti di cordoglio e vicinanza"

La morte di Curzio Stirpe ha gettato nello sconforto un'intera Provincia. Il famoso imprenditore era molto conosciuto e apprezzatto In Ciociaria ma anche in molte altre province italiane.

"A nome mio personale, dell’amministrazione comunale e dell’intera città di Frosinone - dichiara il sindaco Riccardo Mastrangeli - rivolgo un pensiero commosso alla famiglia di Curzio Stirpe, alla signora Lucia Ianni, alle figlie Alessandra, Annalisa e Benedetta, in questo momento di grande dolore.

Curzio Stirpe è stato un professionista scrupoloso, un imprenditore lungimirante, un tifoso appassionato. Con l’autorevolezza e la discrezione che gli erano proprie, l’ingegner Curzio ha impresso un segno indelebile nella storia dell’industria, non solo della nostra provincia. Alla visione imprenditoriale solida e votata all’innovazione  – caratteristiche insite nel dna stesso della famiglia Stirpe – Curzio univa la capacità di anticipare i tempi, grazie alla profondità e all’infallibile intuizione con cui portava avanti la propria attività imprenditoriale in un quadro globale dinamico, complesso, in continua evoluzione. La Benito Stirpe Costruzioni Generali spa è un nome familiare per chiunque intenda ripercorrere le trasformazioni della nostra provincia.

Portano il marchio dell’azienda numerose opere e infrastrutture nell’ambito civile e industriale, imprescindibili per lo sviluppo del territorio, dal dopoguerra ad oggi. Avendo operato principalmente nel settore degli acquedotti e delle fognature, rappresentò la prima impresa della provincia di Frosinone a conseguire l'iscrizione illimitata alla relativa categoria dell'Albo Nazionale dei Costruttori, raggiungendo, sotto la guida di Curzio, sempre nuovi ambiziosi traguardi, a ulteriore testimonianza di quell’impegno e di quei valori che, da sempre, contraddistinguono l’attività della famiglia Stirpe. Curzio ricopriva inoltre la carica di Presidente della Sezione Progettazione, Materiali ed Impianti di Unindustria, rappresentando 135 aziende del settore general contractor, engineering, materiali da costruzione ed installazione di impianti, per un totale di oltre 5.000 dipendenti.

Tifoso appassionato del Frosinone, che ha seguito dagli spalti fino all’ultimo, ha offerto anche un contributo fondamentale proprio alla realizzazione del nuovo stadio comunale intitolato al papà Benito. La struttura di ultima generazione è stata inaugurata nel 2017 e, da allora, a livello nazionale e internazionale, è l’ammiratissima e invidiatissima casa del club canarino, presieduto dal fratello Maurizio. Rivolgo a Maurizio e a Patrizia i miei più sinceri sentimenti di cordoglio e vicinanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco di Frosinone ricorda Curzio Stirpe: " Ha impresso un segno indelebile nella storia dell’industria"

FrosinoneToday è in caricamento