Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Società, ecco come la scatola nera ci fa risparmiare sulla Rc auto

La scatola nera fino a qualche anno fa era un oggetto un po' misterioso, talvolta citato nei film di spionaggio o dai telegiornali quando precipitava un aereo. In realtà si tratta di un dispositivo che oggi è diventato una costante concreta...



La scatola nera fino a qualche anno fa era un oggetto un po' misterioso, talvolta citato nei film di spionaggio o dai telegiornali quando precipitava un aereo. In realtà si tratta di un dispositivo che oggi è diventato una costante concreta anche per gli automobilisti che hanno cominciato a montarne nelle loro auto. Ma perché utilizzarla? Perché una scatola nera può prevedere guasti, fare luce sulla dinamica di un incidente e incrementare notevoli sconti sulle polizze previste dalle compagnie assicurative.

Quando si è capito che per far chiarezza sulle dinamiche di un incidente aereo e sulle avarie di un motore bastava consultare una scatola nera, si è deciso d'installarla anche nelle automobili per riuscire a rilevare parametri di guida come la velocità di percorrenza, la marcia inserita e la rotazione del motore, dieci secondi dopo un sinistro. Inoltre, la scatola nera è un dispositivo satellitare che permette di individuare il veicolo in caso di furto e dopo un incidente, riesce a determinare la dinamica dell'impatto registrandola con esattezza. Grazie a questi fattori le compagnie assicuratrici riescono a prevedere le frodi, facendo chiarezza sulle vere cause del sinistro: ciò comporta alla diminuzione degli alti tassi d'interesse delle polizze stesse e con un conseguente abbassamento dei prezzi che, a causa delle continue truffe, aumentava ogni anno in modo esponenziale.

Oggi le polizze rc auto con scatola nera sono diventate una realtà indiscutibile che può interessare anche l'automobilista desideroso di ricevere benefici e sconti economici. Chi utilizza il dispositivo, percorrendo e non superando i tetti imposti dalle diverse compagnie assicuratrici sui chilometri da effettuare, con la scatola nera riesce a calcolare esattamente la quantità di chilometri effettuata. Ciò comporta a sconti che possono raggiungere il 50% di incentivi rispetto ai premi base previsti per quella polizza. Per questi motivi l'automobilista si sta affidando a compagnie assicuratrici che prevedono un notevole incremento delle polizze rc auto effettuate online, siti come questo che permettono di mettere più assicurazioni auto a confronto in pochi click.

L'Italia si è dimostrata davvero molto attenta a queste nuove tecnologie di prevenzioni degli incidenti stradali, mettendo in commercio un dispositivo elettronico chiamato Assipas, sviluppato esclusivamente da Viacom. In che cosa consiste questo nuovo ritrovato tecnologico? Si può applicarlo sul parabrezza dell'autoveicolo ed è dotato di una batteria con durata annuale che non prevede nessun tipo di manutenzione. Con un pulsante antipanico, in caso d'incidente, l'automobilista può interagire direttamente con un centro operativo che gli fornirà una serie di servizi che vanno dall'assistenza stradale a quella medica, fino a tutorial rudimentali di primo intervento sulla manutenzione meccanica. Il prezzo del dispositivo non sarà superiore ai cento euro e sarà disponibile al più presto sul mercato.

Con il dispositivo sviluppato dalla Viacom, la scatola nera sta allargando il suo bacino di utenza ricercando nelle nuove idee i modi per combattere le frodi alle compagnie assicuratrici garantendo maggiore sicurezza nella guida del proprio autoveicolo. Una polizza rc auto che può diminuire i tassi d'interesse, rilasciando a chi guida anche la consapevolezza di risparmiare sui costi annuali che erano diventati particolarmente esosi.




Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Società, ecco come la scatola nera ci fa risparmiare sulla Rc auto

FrosinoneToday è in caricamento