Cronaca

Sora, botte e minacce alla moglie anche agli arresti domiciliari

Per porre fine a questo incubo sono dovuti intervenire i carabinieri della locale stazione che lo hanno portato in carcere a Latina

Aveva fatto diventare la loro casa nella campagna di Sora (Frosinone) un luogo dell’orrore, altro che nido di amore. Un luogo dove quasi ogni giorno erano protagoniste le bozze e le violenze nei confronti della povera moglie. Nelle ore scorse, però, c’è voluto l’intervento dei carabinieri per porre fine a questo incubo che durava da tempo.

I militari dando esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa lo scorso 11 agosto dalla Procura della Repubblica di Cassino, hanno tratto in arresto un 51enne del luogo (già censito per  reati contro la persona ed il patrimonio). 

L’uomo, lo scorso 2 luglio si era reso responsabile dei reati di “lesione personali aggravate e maltrattamenti” nei confronti della moglie convivente, colpendola con calci e pugni procurandogli delle lesioni giudicate guaribili in quattro giorni dall’Ospedale Civile di Sora. La malcapitata, che già in passato era stata oggetto di continue violenze da parte del marito, ha sporto, quindi, denuncia querela a seguito della quale, la competente Autorità Giudiziaria, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare a carico dello stesso, eseguita il 4 agosto, data in cui veniva tratto in arresto e posto ai domiciliari in un’abitazione diversa da quella coniugale.

Il 10 agosto l’uomo è stato sorpreso all’interno dell’abitazione della moglie con l’intento di continuare con i maltrattamenti ma è stato tratto in arresto per il reato di “evasione” e sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari. Il provvedimento odierno è stato quindi emesso dalla autorità giudiziaria per aggravamento della pena a seguito dei fatti sopra esposti.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sora, botte e minacce alla moglie anche agli arresti domiciliari

FrosinoneToday è in caricamento