Sora, tragedia all'ex Tomassi, la vittima è Angelo Fusco. Il "rimorso" nei suoi ultimi post su Facebook

Tristezza e gratitudine nei confronti di chi gli è stato accanto nelle parole scritte dal 44enne di Fontechiari sulla propria pagina

Angelo Fusco

È di Angelo Fusco, 44enne di Fontechiari, il corpo trovato privo di vita nel centro Serapide, ex Tomassi, di Sora. Il simbolo del degrado della città volsca continua ad essere teatro di tragedie, il terzo in quella struttura maledetta. In queste ore si rafforza l’ipotesi che possa essersi trattato di un gesto estremo, un’ipotesi che sembra trovare sostegno anche nei messaggi scritti dal 44enne su Facebook.

Gli ultimi messaggi su Facebook

“Ciao a tutti gli amici di fb! In questo periodo brutto, sento la vicinanza di persone che mi hanno aiutato molto in passato e dimostrato del bene. Ma non ho il coraggio di affrontarli perché ho avuto nei loro confronti un comportamento molto scorretto. Mi sento uno schifo per ciò che feci. Il rimorso è grande”. – si legge in uno dei post risalenti a metà novembre che precede di qualche ora un altro messaggio rivolto ai suoi amici.

“Mi sono isolato da tutti x un bel po' di tempo . – scriveva un mese fa - Oggi ho ricominciato a comunicare con fb ed è commovente vedere che tutti i miei amici ci sono sempre stati. Grazie a tutti con affetto”. Un periodo triste per lui, forse troppo buio per uscirne indenne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quando la messa in sicurezza?

E accanto alla tristezza per la sconfitta di una società che non è riuscita a far nulla per salvare una vita umana si affianca la rabbia per quel luogo che continua a restare mal custodito e che torna ad essere luogo di morte. La tragedia ha toccato due comunità, quella di Fontechiari e quella di Sora che ancora rivive il dramma per la scomparsa di due ragazzi che nel mostro di cemento hanno trovato la morte. Riaffiorano i ricordi ed il dolore per quelle perdite improvvise in attesa che qualcuno si decida a prendere provvedimenti per la messa in sicurezza dell’area circondata da una recinzione quasi inesistente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento