Sora, rapina a mano armata al Conad di viale San Domenico: arrestati a tempo di record

Si tratta di tre campani che, pistola in pugno, hanno intimato alla cassiera di consegnare il danaro. Fuggiti a bordo di una Toyota Yaris sono stati bloccati a Ferentino dalla Polizia Stradale

Rapina a mano armata al Conad di viale san Domenico. Arrestati dalla Polizia a Ferentino i tre banditi che, pistola in pugno e volto travisato, poco dopo le 13 avevano hanno fatto irruzione all'interno del supermercato ed hanno intimato alla cassiera di consegnare il danaro contenuto nelle cassette, oltre mille euro. Poi con altrettanta rapidità erano fuggiti a bordo di una Yaris Toyota. I carabinieri e la polizia hanno dato vita ad una vera e propria caccia all'uomo che si è conclusa poco dopo nei pressi del casello autostradale di Ferentino. Sono stati bloccati dagli agenti della sottosezione A1 di Frosinone che avevano chiuso l'ingresso della rampa in direzione Napoli. Alla vista degli uomini in divisa, il passeggero del sedile anteriore destro ha cercato di disfarsi di una pistola semiautomatica priva di tappo rosso lanciandola dal finestrino. L'azione non è passata inosservata ai poliziotti che l'hanno recuperata e sequestrata. Si tratta di tre cugini di origine campana, di età compresa tra i 28 e i 42 anni, Armando Lupoli Junior, Armando Lupoli Senior e Salvatore Lupoli residenti ad Arzano e Casavatore in provincia di Napoli.  La vettura utilizzata per la fuga era stata rubata nel capoluogo partenopeo ieri sera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento