Sora, ladri in fuga sparano contro un carabiniere che voleva bloccarli

L'appuntato Paolo Liddi, con grande coraggio, è intervenuto seppur libero dal servizio. Quattro i colpi che è riuscito a schivare. I malviventi, probabilmente dell'Est Europa, avevano appena svaligiato tre appartamenti in via Conte Canofari

L'ingresso di via Conte Canofari

Hanno dapprima svaligiato tre appartamenti in via Conte Canofari e poi, scoperti da un appuntato dei carabinieri, libero dal servizio, hanno iniziato a sparare. E' accaduto nella tarda serata di ieri a Sora, a due passi dal cimitero e nei pressi della caserma militare. Il sottufficiale dell'Arma Paolo Liddi, che era da poco uscito di casa e stava passeggiando con il cane, ha notato tre uomini accovacciati dietro una vettura. Senza farsi notare è tornato nella sua abitazione, ha preso la pistola d'ordinanza e dato l'allarme ai colleghi. Poi con grande spirito di abnegazione è tornato indietro ed ha gridato ai tre: 'uscite con le mani in alto'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli spari e la fuga

I malviventi, con accento straniero, probabilmente dell'Est Europa, hanno invitato l'uomo ad andarsene. Davanti alla sua fermezza hanno iniziato a sparare. Uno, due, tre, quattro colpi che solo per un caso non hanno attinto il carabiniere coraggioso che per spaventarli ha sparato a sua volta, ma in aria. In pochi istanti si è scatenato il fuggi fuggi tra i cittadini che hanno temuto un tragico epilogo. I balordi, secondo una prima ricostruzione, sono riusciti a fuggire lungo i binari della Roccasecca-Sora-Avezzano facendo perdere le loro tracce. In pochi istanti è stato attuato il piano antirapina della Prefettura e decine di posti di blocco sono stati disposti in tutto il territorio con Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza che hanno controllato fino all'alba casolari, anfratti di campagna e fermato vetture sospette. Dei ladri nessuna traccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento