Sora, perizie gonfiate per ottenere mutui consistenti, sette persone rinviate a giudizio per usura

L'inchiesta è scattata a seguito della denuncia di una donna che si era rivolta a dei mediatori e che a fronte dell'erogazione di un mutuo di 118 mila euro aveva ricevuto soltanto 10mila euro

tribunale di Frosinone

Usura, sette persone rinviate a giudizio. I fatti si riferiscono a qualche tempo fa, quando alcuni mediatori finanziari, secondo le accuse mosse dalla procura, avrebbero fatto delle perizie per far ottenere mutui di una certa consistenza ai loro clienti. Ma una volta erogati ai clienti andavano soltanto le "briciole". La restante somma sarebbe finita nelle loro tasche e di alcuni mediatori di una società finanziaria. L’inchiesta portata avviata dalla procura, si è conclusa con il rinvio a giudizio per i sette indagati. 

Le perizie gonfiate

Secondo il pm, i mediatori puntavano a far ottenere mutui alle persone disagiate. Agendo per conto della società finanziaria, e con la complicità di alcune persone inserite nella struttura commerciale di un istituto bancario di Sora, si attivavano per far ottenere ai clienti un mutuo fondiario dallo stesso istituto di credito, facendo stipulare un atto di acquisto di un immobile il cui costo veniva alterato al fine di ottenere somme superiori al reale valore. Fondamentale il ruolo dei periti in questo passaggio in quanto attraverso perizie estimative e mendaci, sarebbero riusciti ad ottenere l’erogazione del mutuo.

La denuncia di una vittima

L'imbroglio è venuto fuori quando ad una signora di Torrice di 51 anni cliente della questa società finanziaria, le era stato recapitato un foglio della banca nella quale le veniva richiesto di pagare le rate del mutuo erogato di 118.000 euro. La 51enne  però a fronte di quella richiesta di mutuo, aveva percepito soltanto diecimila euro. Sentendosi truffata si era rivolta all'avvocato Claudia Mancini per far scattare la denuncia. Il resto è cronaca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento