Bimba di 13 anni "risucchiata" da una piscina. Salvata in extremis, ora è ricoverata in ospedale

L'episodio è avvenuto nella giornata di mercoledì a Sperlonga, la ragazzina di Frosinone è stata salvata da un medico che le ha praticato il massaggio cardiaco

Una vacanza da dimenticare per una bambina di 13 anni di Frosinone che si trovava in un hotel di Sperlonga. Mentre stava facendo il bagno in piscina la ragazzina sarebbe stata risucchiata da uno dei bocchettoni di aspirazione. La minorenne a fatica è stata riportata fuori dalla piscina da alcuni presenti sul luogo dell'incidente.

La rianimazione

Un medico che si trovava lì presente ha provveduto a rianimarla.Lentamente la minorenne anche se ancora in stato di incoscienza ha ricominciato a respirare regolarmente. Sul posto sono arrivati a sirene spiegate i medici del 118 che hanno provveduto a trasportare l'adolescente presso il policlinico Gemelli di Roma. Le condizioni della ragazzina sarebbero serie ma non tali da pregiudicarle la vita.

(foto di archivio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Inchiodato l'autore del pestaggio al Fornaci Village

  • Pontecorvo, commozione e lacrime ai funerali di Luca Forte (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento