Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Esperia

Strage di Esperia, la signora Flora dal magistrato. Quali segreti dietro le tre morti violente?

La donna ancora fortemente provata ha raggiunto il tribunale di Cassino. Si cerca la causa che ha portato al “raptus” omicida

Dopo il dolore immenso che ha dovuto affrontare da quella tragica mattina che le ha cambiato la vita per sempre, allo struggente addio del funerale fino all’adempimento delle istanze burocratiche perché la giustizia deve fare il suo corso. Nelle ultime ore Flora Ciferri, la mamma di Esperia rimasta senza i due figli Mariano ed Isabella e senza il marito Gianni (omicida poi suicidatosi) è stata ascoltata dal magistrato Roberto Bulgarini Nomi nei sul ufficio presso il tribunale di Cassino.

Il segno indelebile

La strage di Esperia, cosi come è stata definita, ha lasciato un segno indelebile nelle coscienze di tutti coloro che stanno cercando di capire il perché si sia arrivati a questo punto, ovvero cosa sia potuto scattare nella mente di un uomo che in 70 anni di vita non aveva mai dato segni di squilibrio per farlo arrivare ad uccidere i due amati figli con un colpo di postola mentre ancora dormivano e poi a togliersi la vita.

I ragazzi uccisi nel sonno

Le parole al magistrato

Un colloquio con il magistrato durato oltre un’ora e mezza per fare chiarezza su quei tragici istanti in cui la donna era fuori della loro casa (che resta sotto sequestro) in pieno centro ad Esperia. Gli investigatori dei carabinieri del comando provinciale sono decisi ad andare a fondo a questa vicenda perché un dolore cosi grande non può rimanere senza una spiegazione plausibile. Questo è quello che sperano tutti coloro che hanno conosciuto la famiglia Paliotta.

Le immagini della tragedia  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Esperia, la signora Flora dal magistrato. Quali segreti dietro le tre morti violente?

FrosinoneToday è in caricamento