Schiacciata da un muletto, per la morte di Rita De Vellis disposta una consulenza tecnica cinematica

L'avvocato Giampiero Vellucci che rappresenta i familiari della vittima ha chiesto ed ottenuto dal pubblico ministero che venga effettuato questo esame proprio per stabilire come si sia mosso il mezzo meccanico e quale parte del corpo sarebbe stata colpita

Rita De Vellis

Imprenditrice schiacciata da un muletto. I familiari di Rita De Vellis, tramite il loro avvocato Giampiero Vellucci hanno chiesto ed ottenuto dal publbico ministero di effettuare una consulenza tecnico-cinematica proprio per stabilire come si sia mosso il muletto e quale parte del corpo della donna sia stato colpito dal mezzo meccanico.

Un incidente anomalo

Secondo il legale Vellucci questo incidente sul lavoro presenterebbe alcune incongruenze che meritano  attente e minuziose indagini. Intanto bisognerà stabilire se l'incidente sia avvenuto per un caso fortuito. Altro quesito al quale bisognerà rispondere è cercare di sapere come possa essere successo un fatto del genere in un piazzale largo soltanto mille metri quadrati considerando la velocità del muletto.

Nella giornata di domani previsto l'esame autoptico

Nella giornata di domani con tutta probabilità verrà effettuato l'esame autoptico. La salma al momento si trova presso gli Ospedali Riuniti di Foggia. I familiari ancora non riescono a credere che la loro cara Rita sia morta in queste circostanze. Si chiedono come mai visto che il muletto stava effettuando una retromarcia la donna non si sia accorta del pericolo e non si sia scansata.

Indagato per omicidio colposo il conducente del muletto

Al momento si sa che il conducente del muletto, un collaboratore di 50 anni della sventurata Rita De Vellis è stato indagato per omicidio colposo. Un atto dovuto dicono dalla procura. 

  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento