rotate-mobile
Le indagini / Ceccano

Stupro di gruppo, la verità in un video rinvenuto su telefono di uno degli indagati

La vicenda, che vede come vittima una ventenne di Alatri, potrebbe costellarsi di altri colpi di scena. Dissequestrato l'appartamento di via San Francesco.

Le indagini sul stupro di gruppo avvenuto a Ceccano (Frosinone) lo scorso mese di febbraio, proseguono senza sosta. I carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone coordinati dalla Procura non stanno tralasciando nulla, ogni singolo dettaglio viene attentamente vagliato. Anche le immagini estrapolate dal telefono cellulare di uno dei tre indagati, si tratterebbe di un video, vengono visionate per capire cosa sia accaduto nell'appartamento di via San Francesco, situato in una zona periferica della cittadina fabraterna.

La denuncia 

Qui, secondo la denuncia presentata da una ventenne di Alatri, alla fine del mese di febbraio, sarebbe avvenuto uno stupro di gruppo: tre coetanei avrebbero abusato di lei che in quell'appartamento c'era arrivata con l'inganno. Una vicenda delicatissima e sul quale vige il massimo riserbo. Nei giorni scorsi, dopo gli ultimi accertamenti svolti dai Carabinieri del Ris, l'appartamento è stato dissequestrato e riconsegnato alla madre di uno dei tre indagati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro di gruppo, la verità in un video rinvenuto su telefono di uno degli indagati

FrosinoneToday è in caricamento