rotate-mobile
La storia / Cassino

Sedicenne denuncia lo stupro: nei guai il fratello dell'amica del cuore

La Procura di Cassino ha chiuso le indagini a carico di un 30enne che vive nel Cassinate. La vittima ha confermato le accuse nel corso dell'incidente probatorio

La giovane vittima ha confermato ogni accusa nel corso di un incidente probatorio e la Procura ha chiuso le indagini e chiesto il processo. L'accusa formulata a carico di un 30enne residente nel Cassinate è di quelle pesanti: "Violenza sessuale su minore".

La storia

La storia, se dovesse risultare veritiera, è ancora più grave e vede come vittima una ragazzina di 16 anni che, secondo quanto accertato dal magistrato Marina Marra che ha seguito le indagini in collaborazione con la Polizia di Stato, sarebbe stata sottoposta ad abusi sessuali da parte del fratello della sua amica del cuore.

La violenza sarebbe avvenuta nella camera da letto della sorella mentre la stessa si era allontanata da casa per un'emergenza lasciando l'amica a studiare in assoluta tranquillità. L'orco, sempre secondo il racconto fornito dalla ragazzina agli inquirenti, l'avrebbe dapprima avvicinata con calma e poi con una scusa l'avrebbe convinta a salire in camera da letto.

Qui, nonostante i tentativi di difesa, avrebbe abusato di lei. Poi la fuga a casa e la decisione di raccontare ogni cosa al fidanzatino che l'ha convinta a sporgere denuncia. Il referto ospedaliero ha confermato l'avvenuto rapporto sessuale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedicenne denuncia lo stupro: nei guai il fratello dell'amica del cuore

FrosinoneToday è in caricamento