Subiaco, Approvato il Documento Unico di Programmazione 2018/2020, la salvaguardia degli equilibri di bilancio e chiuso il debito con Equitalia. Introdotte agevolazioni per la rateizzazione dei tributi

La seduta del Consiglio Comunale del giorno 26 luglio 2017 ha portato alla discussione e importanti temi relativi alla programmazione economico finanziaria dell'Ente.

La seduta del Consiglio Comunale del giorno 26 luglio 2017 ha portato alla discussione e importanti temi relativi alla programmazione economico finanziaria dell'Ente.

Il primo punto posto in discussione è stato "Regolamento generale delle entrate, modifica art. 13", con lo scopo di consentire la rateizzazione degli accertamenti tributari che, cumulati, superano i 500 euro.

Il regolamento in precedenza prevedeva la possibilità di rateizzazione solo se il singolo accertamento superava i 500 euro. Nel caso che il contribuente avesse una serie di accertamenti, di valore unitario inferiore a 500 euro ma di valore complessivo superiore, non poteva accedere alla rateizzazione. Con la modifica oggi introdotta potrà farlo. Una misura proprio congeniata per agevolare i cittadini in una fase generale di difficoltà economica.

Il documento è stato approvato con i voti unanimi del Consiglio. Assenti i consigliere Berteletti e Rocchi.

E' stato poi presentato il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2018/2020, dall'Assessore al Bilancio Enrico De Smaele. Sono state esposte dai consiglieri comunali di maggioranza gli aggiornamenti intercorsi tra il DUP precedente e quello attuale, tra cui l'aggiornamento triennale delle opere pubbliche, il project financing per l'illuminazione, l'efficientamento energetico delle scuole previsto a fronte di un nuovo finanziamento regionale di 360.000,00 euro, il progetto di candidatura di Subiaco a Città della Cultura della Regione Lazio 2018, i progetti per le reti di impresa finanziati per un totale di 200.000,00 euro , le evoluzioni sul civico cimitero, il nuovo piano del personale.

L'importante deliberazione, a lungo dibattuta, che apre il percorso per la redazione del Bilancio di Previsione 2018, è stata approvata con i voto favorevoli del gruppo di maggioranza consiliare. Hanno espresso voto contrario i Consiglieri Ormetti e Trombetta.

Si è poi passati alla Ratifica D.G.C. n. 66 del 09.06.2017 – Variazione al bilancio 2017/2019 che ha previsto introduzione di necessità economiche per far fronte ad esigenze impreviste, evidenziate dagli uffici. La deliberazione è stata approvata con voti favorevoli del gruppo di maggioranza e l'astensione dei consiglieri di opposizione presenti.

La successiva deliberazione è stata relativa al Riconoscimento della legittimità di debiti fuori bilancio, nei confronti di Equitalia (oggi Agenzia delle Entrate – riscossione). Questo debito, sui cui si è a lungo dibattuto negli anni, e finalmente è stato chiuso, riconosciuto il suo effettivo ammontare con un'operazione che farà risparmiare ai cittadini di Subiaco oltre 70.000 euro. Di fronte ad un ammontare presunto di circa 300.000,00 euro, le verifiche puntuali fatte dall'Ufficio finanziario, con il supporto terzo e professionale del Revisore dei Conti, hanno stabilito in 183.277,27 il debito effettivamente dovuto. A fronte di questo importo il Comune di Subiaco, entro il termine di legge del 21 aprile 2017, ha richiesto ad Equitalia la c.d. "rottamazione". A seguito della richiesta Equitalia ha comunicato il dato definitivo: 121.403,36. Con questa virtuosa azione sono stati risparmiate risorse che potranno essere utilizzate per servizi e spesa corrente, a favore dei cittadini. L'importo è stato coperto con l'avanzo di amministrazione 2016. L'Amministrazione aveva infatti deciso di vincolare gran parte dell'avanzo (630.000,00 euro) prudenzialmente proprio per coprire eventuali debiti sorti duranti l'anno.

Il Sindaco nel suo intervento, esprimendo soddisfazione per la chiusura di questa annosa questione, ha evidenziato come sul totale di 183.277,00 solo 4000 euro circa risalissero al periodo 2011-13, mentre i restanti 179.000 euro erano riferiti agli esercizi finanziari 2003 – 2010.

Ultimo punto approvato è stato, poi, l'assestamento generale di bilancio e art. 193 T.u.e.l. – Salvaguardia degli equilibri di bilancio – Esercizio finanziario 2017, la deliberazione che per legge deve essere approvata entro il 31 luglio di ogni anno, pena la decadenza del Consiglio Comunale.

Con 5 giorni di anticipo rispetto alla scadenza il documento è stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza consiliare e l'astensione dei consiglieri di opposizione presenti (Ormetti, Trombetta).

"E' stato un lavoro complesso ma che denota un lavoro efficace svolto sul bilancio di previsione approvato nei mesi scorsi. – ha commentato l'Assessore al bilancio Enrico De Smaele. Non ci sono state necessità di modifiche sostanziali e il lavoro non ha trovato la contrarietà di nessun consigliere, neanche dell'opposizione; anzi, sull'operazione che ha portato al riconoscimento del debito fuori bilancio, è stato riscontrato anche il voto favorevole di un consigliere di minoranza che ringraziamo per il senso di responsabilità dimostrato. Tutto ciò credo denoti che il bilancio sia stato concepito in modo corretto, attento, prudente a salvaguardia dell'ente e dei servizi per i cittadini. Con soddisfazione abbiamo dovuto aumentare le previsione relative ai recuperi delle entrate tributarie per aver constatato un maggiore incasso rispetto a quanto inserito in bilancio. Credo ciò rappresenti l'emblema di un lavoro svolto con attenzione. Continuiamo a lavorare per migliorare le condizioni economico – finanziarie dell'ente e per assicurare ai cittadini una gestione sana."

La seduta consiliare si è chiusa alle ore 20,48.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento