menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Subiaco 27

Subiaco 27

Subiaco, attiva la comunità di accoglienza per minori “Le Colonne d'Ercole”

L’11 aprile, a partire dalle ore 11, Subiaco festeggerà ufficialmente il battesimo di una nuova importantissima iniziativa di solidarietà: “Le Colonne d’Ercole”. Si tratta di due comunità di accoglienza per minori

L'11 aprile, a partire dalle ore 11, Subiaco festeggerà ufficialmente il battesimo di una nuova importantissima iniziativa di solidarietà: "Le Colonne d'Ercole". Si tratta di due comunità di accoglienza per minori

stranieri non accompagnati nate nel cuore della cittadina laziale e gestite da un Associazione Temporanea di Imprese che vede insieme "Bambini+Diritti Onlus", "Virtus Italia" e "Cooperativa Ceas".

La giornata di inaugurazione si aprirà con un incontro pubblico, in piazza Sant'Andrea 3, a cui parteciperanno Mons. Mauro Parmeggiani, Vescovo di Tivoli, Enzo Timperi, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Subiaco, e Khalid Chaouki, Deputato. A seguire verranno proposti attività e laboratori in collaborazione con le associazioni giovanili di Subiaco e, su richiesta, visite ai monasteri benedettini.

"Le Colonne d'Ercole" è un progetto operativo dal 26 gennaio scorso. Attualmente le comunità ospitano 10 ragazzi, ma a pieno regime possono accoglierne fino a 20. Si tratta di minori stranieri non accompagnati, in carico ai servizi sociali del Comune di Roma, che nella struttura di Subiaco, seguiti da uno staff specializzato di 10 persone, possono ritrovare una dimensione familiare, una casa e ciò che gli serve per studiare, giocare, crescere. Il tutto in un territorio che ha già dimostrato di saperli accogliere al meglio.

"In questi primi mesi di vita", racconta Matteo Mennini, Presidente di Bambini+Diritti, "abbiamo toccato con mano l'enorme disponibilità della comunità sublacense, della parrocchia e delle varie realtà associative locali, come la Caritas, l'Agesci e l'Azione Cattolica. Il loro apporto è stato fondamentale per iniziare al meglio".

Il nome scelto per queste due comunità è volutamente evocativo e carico di significati. "Le Colonne d'Ercole", infatti, simboleggiano i confini del Mediterraneo, il luogo in cui Africa ed Europa si sfiorano, quasi si toccano, e diventano una estensione dell'altra. Nello stesso tempo Ercole è l'eroe che, con le sue 12 fatiche, ha sconfitto i propri mostri, ed uno spazio educativo è anche un luogo dove ci si confronta faccia a faccia con le proprie paure e difficoltà, per completare un percorso "eroico" di crescita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento