rotate-mobile
Cronaca

Subiaco, fontane della città senza acqua. Monta la polemica

Continua la lotta tra alcuni amministratori e l’Acea Ato 2 sulla Gestione del servizio idrico; dopo la querelle del Sindaco di Bellegra, Domenico Moselli, questa volta a pagarne le spese sono le fontane di Subiaco. Proprio dai “nasoni” non scorre...

Continua la lotta tra alcuni amministratori e l?Acea Ato 2 sulla Gestione del servizio idrico; dopo la querelle del Sindaco di Bellegra, Domenico Moselli, questa volta a pagarne le spese sono le fontane di Subiaco. Proprio dai ?nasoni? non scorre più acqua, una di queste addirittura da oltre un anno e mezzo.

Le fontane sono quelle di via Cadorna, via ponte di S. Antonio e via San Francesco. A tal proposito è sceso in piazza il comitato "Acqua bene comune" sublacense: " che chiede chiarimenti da parte del Sindaco.

"I cittadini di Subiaco pagano profumatamente ad Acea le fontane pubbliche, grazie all'accordo capestro che il comune ha sottoscritto anni fa con l?azienda - recita un comunicato del comitato -. Chiediamo quindi che Acea riattivi immediatamente le fontane che sono state chiuse, e che il Primo Cittadino intervenga presso il gestore per ripristinare e garantire il servizio pubblico oppure agisca tramite azioni legali in caso la situazione non si sbloccasse". Gabriele D?Acuti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Subiaco, fontane della città senza acqua. Monta la polemica

FrosinoneToday è in caricamento