Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Subiaco, il comune adotta il Social Media Policy. Sviluppo normativo alla stregua dei maggiori comuni italiani

 Il Comune di Subiaco ha provveduto a realizzare e ad approvare con delibera di Giunta n. 51 del 29/04/2014 il documento denominato “Social Media Policy d’uso esterna” ossia un implemento normativo necessario ad ogni Pubblica Amministrazione che...

Il Comune di Subiaco ha provveduto a realizzare e ad approvare con delibera di Giunta n. 51 del 29/04/2014 il documento denominato "Social Media Policy d'uso esterna" ossia un implemento normativo necessario ad ogni Pubblica Amministrazione che preveda la propria presenza nelle maggiori piattaforme social.

La Direttiva n. 8 del 26 novembre 2009 del Ministero della Pubblica Amministrazione e l'Innovazione prevede l'elaborazione del Social Media Policy necessario a "rendere chiare all'utenza-cittadinanza le regole di comportamento da tenere negli spazi di presidio dell'Ente e indica quali contenuti e quali modalità di relazione ci si deve aspettare dall'Ente in tali spazi. Un documento quindi destinato al cittadino e volto a regolare il rapporto tra esso e l'Ente nell'ambito del social media."

Le maggiori città italiane - Milano, Venezia, La Spezia - hanno già adottato tale modalità di regolamentazione 2.0 e l'unico scopo è quello di utilizzare la "piazza digitale" come luogo di reale e sana convergenza culturale, rimanendo assolutamente estranei all'intenzione di limitare la libertà di espressione dell'utenza. Tutt'altro, l'adozione di tale documento è pensata appositamente per sfruttare una delle principali innovazioni del Web 2.0, ossia l'interazione della stessa cittadinanza come valore aggiunto per l'intera comunità.

Ascolto, dialogo e fiducia, ma anche presidio e moderazione sono gli elementi necessari -nel pieno rispetto della normativa vigente e della migliore netiquette - per un'adeguata gestione dei nuovi canali di comunicazione messi a disposizione dall'Ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Subiaco, il comune adotta il Social Media Policy. Sviluppo normativo alla stregua dei maggiori comuni italiani

FrosinoneToday è in caricamento