menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Subiaco centro storico

Subiaco centro storico

Subiaco, il dramma di una famiglia sfrattata da casa e senza lavoro. Le istituzioni ferme al palo

Avevamo lanciato il grido di allarme i primi di Aprile con la speranza che il signor V.C., la moglie e la madre ottantenne potessero in qualche modo evitare lo sfratto dalla loro casa che invece,

Avevamo lanciato il grido di allarme i primi di Aprile con la speranza che il signor V.C., la moglie e la madre ottantenne potessero in qualche modo evitare lo sfratto dalla loro casa che invece,

purtroppo, è avvenuto il primo maggio. In tre ora si trovano in una situazione disperata, senza lavoro e senza casa e per qualche giorno saranno ospitati d alcuni volenterosi amici e poi?non si sa. Il comune tramite il sindaco Pelliccia aveva teso la mano a questa famiglia, ma dopo l'interessamento degli uffici la situazione è rimasta invariata ed ieri si è arrivato allo sfratto. L'uomo aveva lavorato per diversi anni a Milano come guardia giurata ma poi ha perso il lavoro ed è tornato in città nella speranza di poter trovare qualche altra piccola attività. Purtroppo, invece, la situazione si è ulteriormente aggravata. I soldi sono finiti e con essi anche la speranza ed è arrivata anche la depressione ed è finito sotto cura presso il CIM. "Io non so più a quale santo rivolgermi - ci dice al telefono il signor V. C. - sono stato dal Sindaco, dal Parroco alla Caritas, poi sono andato alla Caritas di Tivoli, qui mi hanno pagato una bolletta del gas di 95 euro e più di questo non sono riuscito ad ottenere. Sono veramente in una situazione drammatica e disperata non ho più neanche un centesimo per la mia vecchia madre". Queste le parole che raccogliemmo durante la nostra prima intervista. Ora la situazione è precipitata con lo sfratto e quindi a noi non ci resta che raccogliere e rilanciare il disperato grido di dolore di questa famiglia? Chi lo può fare magari vada in comune affermando che vuole dare una mano alla famiglia che ha telefonato in modo disperato alla redazione del nostro giornale.

DF

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento