Superstrada Sora-Cassino, rimosso l'ordigno bellico tra Belmonte e Sant'Elia Fiume Rapido

Il ritrovamento aveva richiesto la sospensione dei lavori di messa in sicurezza della strada che non riesce a trovare pace

Non c'è pace per la Superstrada Sora-Cassino. Prima la chiusura di un tratto a causa delle condizioni disastrate del manto stradale con le consuenti polemiche sollevate da più parti e i numerosi disagi provocati agli automobilisti. Poi la caduta di massi sulla carreggiata che hanno provocato la chiusura di un altro tratto all'altezza di Belmonte Castello, oggi il ritrovamento e la rimozione di un ordigno bellico di 40 centimetri tra Belmonte e Sant'Elia Fiume Rapido, che hanno reso necessaria l'intervento del personale Astral e la sospensione dei lavori di messa in sicurezza della strada. Insomma per gli automibilisti sta diventando una vera e propria impresa percorrere la superstrada che collega due dei più importanti centri della provincia di Frosinone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento