Cronaca Supino

Lo struggente addio a Fabrizio Finatieri, il tifoso canarino stroncato da un malore

Ai funerali che si sono celebrati nella chiesa dedicata a San Pio a Supino hanno preso parte anche mister Fabio Grosso, Alessandro Frara, capitan Brighenti ed i dirigenti del Frosinone Calcio

Un lungo corteo di motociclette ha 'scortato' il feretro di Fabrizio Finatieri dall'ospedale 'Fabrizio Spaziani' fino alla chiesa di San Pio a Supino dove sono stati celebrati i funerali. Struggente l'ultimo saluto al 46enne, operaio della Siderpali, stroncato da un malore mentre era stava per entrare nella tribuna Est dello stadio 'Benito Stirpe' di Frosinone. Fabrizio, in compagnia di uno dei figli, avrebbe dovuto vedere la prima partita del Frosinone calcio, valevole per il campionato di serie B, contro il Parma.

Invece un destino beffardo e crudele ha per sempre cambiato le sorti della sua vita: Finatieri è deceduto poco dopo l'arrivo al vicinissimo pronto soccorso. Inutile ogni tentativo di strapparlo alla morte. Un fatto drammatico, che ha scioccato sia i tifosi presenti allo stadio che la società sportiva.

A Supino, ai funerali, erano quindi presenti come segno di rispetto e affetto, mister Fabio Grosso, oltre che Alessandro Frara e capitan Brighenti ed anche ai dirigenti del Frosinone. Una cerimonia che si è svolta nel rispetto delle norme anti-covid e che ha visto presenziare anche il sindaco di Supino oltre che decine di motociclisti che con Fabrizio dividevano le belle giornate a bordo dell'amata due ruote.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo struggente addio a Fabrizio Finatieri, il tifoso canarino stroncato da un malore

FrosinoneToday è in caricamento