rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Il salvataggio / Alatri

Tenta il suicidio, salvato in extremis con il massaggio cardiaco dai carabinieri

Un 45enne di Alatri aveva appena effettuato il gesto estremo ma i militari sono riusciti ad rianimarlo

Tenta di suicidarsi con una corda al collo ma viene salvato dai carabinieri, questo quanto successo nella serata di ieri ad Alatri (Frosinone) dove un 45enne, sottoposto alla detenzione domiciliare presso la propria abitazione per reati contro la famiglia, ha chiamato la centrale operativa della compagnia carabinieri manifestando all’operatore di turno la volontà di volersi suicidare.

Il militare capita la gravità della situazione ed intuendo anche che non si trattava di una esagerata manifestazione d’intenti, mentre intratteneva e rassicurava l’uomo protraendo a lungo la telefonata, ha inviato prontamente personale del nucleo radiomobile di pattuglia presso la sua abitazione.

Il drammatico ritrovamento

I carabinieri intervenuti celermente presso questa casa hanno trovato l’uomo impiccato con la corda legata ad un palo della recinzione esterna dell’abitazione a circa 60 cm da terra. Dopo aver immediatamente sollevato il corpo dell’uomo e tagliato la corda con cui si era impiccato, poichè non dava segni di vita e aveva il volto cianotico, senza esitazione, uno dei due militari ha iniziato ad effettuare un massaggio cardiaco con manovre bls, che dopo alcuni minuti hanno sortito l’effetto sperato facendo riprendere i sensi all’uomo.

Successivamente è intervenuto sul posto personale del 118 chiamato dai militari che ha trasportato l’uomo presso l’ospedale spaziani di Frosinone, ove si trova tuttora ricoverato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio, salvato in extremis con il massaggio cardiaco dai carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento