rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Il racconto

Terremoto in Marocco, gli attimi di panico raccontati da Francesca (foto e video)

La donna si trovava a Marrakesh insieme a 900 manager per ritirare un prestigioso premio

Un viaggio di piacere e spensieratezza che si trasforma in un incubo. Francesca Datti, originaria di Colleferro, è una delle italiane che era a Marrakesh (Marocco) durante il terremoto che ha provocato -cifre che purtroppo sono ancora in aggiornamento – oltre 800 vittime.

Francesca, insieme ad altri 900 manager, si trovava a Marrakesh per ritirare un prestigioso premio. Doveva essere un viaggio di tre giorni, ricco di relax e soddisfazioni personali, ma un terribile evento ha sconvolto i suoi piani e soprattutto la vita di molte persone.

La donna racconta che durante la scossa di magnitudo 6.8 si trovava a bordo di un taxi, lontano dunque dalle abitazioni. “Ieri sera alle 23 stavo tornando in albergo – spiega a FrosinoneToday Francesca Datti - Pochi attimi dopo è successo di tutto. Le persone correvano da tutte le parti, il taxi è scappato lasciandomi per strada. Sono tornata in albergo, il Savoy Grand Hotel, che aveva subito pochi danni, ma ovviamente, per motivi di sicurezza, abbiamo dormito fuori dalle stanze, con una sistemazione di fortuna a bordo piscina. Adesso la mia preoccupazione più grande è quella di capire come tornare a casa. Non vedo l’ora di tornare a casa da mia figlia e da mio marito”.

Terremoto Marocco

Danni terremoto Marocco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Marocco, gli attimi di panico raccontati da Francesca (foto e video)

FrosinoneToday è in caricamento