Cronaca

Tivoli, a San Vittorino Romano periferia est della capitale un arresto per detenzione ai fini di spaccio di un 1,200 kg di marijuana

I Carabinieri della Stazione di San Vittorino Romano, in collaborazione con i Carabinieri della Stazione di San Gregorio da Sassola, coordinati dal Comando Compagnia Carabinieri di Tivoli,  al termine di un’articolata attività volta alla...

I Carabinieri della Stazione di San Vittorino Romano, in collaborazione con i Carabinieri della Stazione di San Gregorio da Sassola, coordinati dal Comando Compagnia Carabinieri di Tivoli, al termine di un'articolata attività volta alla repressione dei reati relativi agli stupefacenti, svolta nelle zone di Corcolle, Fosso San Giuliano, Castelverde e Villaggio Prenestino, a Roma in zona Fosso San Giuliano,

hanno arrestato un 30enne, sorpreso in possesso di 1,2 kg di "Marijuana", pronta per essere immessa sul mercato illegale dello spaccio, dalla quale è possibile ricavare circa 6000 dosi medie. L'uomo, già noto per reati in materia di stupefacenti, all'atto del controllo ha tentato la fuga nei campi tentando di disfarsi dello stupefacente ma è stato rincorso e bloccato dai militari. Sono stati altresì rinvenuti bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi ed una cospicua somma di denaro in contanti. L'uomo sarà giudicato con il rito direttissimo.

ACILIA (RM) - LATITANTE BARESE IN "GITA" A ROMA ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Un 37enne di Bari, con precedenti e destinatario di un mandato di cattura emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Acilia.

L'uomo era alla guida di un'autovettura quando è incappato in un posto di controllo dei militari organizzato in via di Ponte Ladrone.

Alla vista dei Carabinieri il 37enne ha mantenuto una calma olimpica ed ha esibito, su richiesta dei militari, i suoi documenti personali.

A tradirlo è stato proprio il documento d'identità, risultato contraffatto, e durante la successiva perquisizione personale e veicolare è stato anche trovato in possesso di alcune decine di dosi tra hashish e marijuana e 400 euro in contanti ritenuti provento della sua illecita attività.

Una volta in caserma, è stata effettuata la comparazione delle sue impronte digitali con quelle inserite nella Banca Dati delle forze dell'ordine: grazie a questa procedura, è stata accertata la reale identità del fermato ed è emerso a suo carico un provvedimento di cattura per cui deve scontare la pena di 6 anni di reclusione per reati in materia di stupefacenti.

A seguito del rito di convalida dell'arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per possesso di documenti falsi, all'uomo è stato anche notificato il provvedimento di cattura.

Ora si trova rinchiuso nel carcere di Regina Coeli.

ALLA VISTA DEI CARABINIERI INGERISCE 18 OVULI DI EROINA. PORTATO IN OSPEDALE PER LE CURE E POI ARRESTATO

L'altra sera, in Largo Irpinia, nel quartiere prenestino, un pusher di 26 anni, cittadino della Guinea, già noto alle forze dell'ordine e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Roma, non appena ha visto una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma San lorenzo in Lucina che si avvicinava, ha ingoiato diciotto piccoli ovuli di eroina, mettendo in serio pericolo la sua vita.

L'uomo, un noto spacciatore della zona, è stato visto ingerire le dosi e una volta fermato dai Carabinieri è stato accompagnato al pronto soccorso del Policlinico Umberto I. Poco dopo, grazie all'intervento dei sanitari è stato possibile recuperare i 18 ovuli che aveva ingerito e la relativa sostanza contenuta è stata sequestrata. Dai primi accertamenti con il narcotest è stato possibile stabilire che si tratta di eroina. Dopo l'arresto il 26enne è stato associato presso il carcere di Regina Coeli. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tivoli, a San Vittorino Romano periferia est della capitale un arresto per detenzione ai fini di spaccio di un 1,200 kg di marijuana

FrosinoneToday è in caricamento