menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Autobus corcolle

Autobus corcolle

Tivoli, gruppo di extracomunitari assalta un bus. Autista in ospedale e tanta paura

In un attimo il lavoro quotidiano si è trasformato in un incubo. L’altra sera un autobus con alla guida una donna è stato assaltato su via Polense nel comune di Tivoli (Zona corcolle) da un gruppo di 30

In un attimo il lavoro quotidiano si è trasformato in un incubo. L'altra sera un autobus con alla guida una donna è stato assaltato su via Polense nel comune di Tivoli (Zona corcolle) da un gruppo di 30

extracomunitari che hanno rotto diversi vetri ed hanno provato ad entrare nelle vettura. Sola la prontezza di riflessi dell'autista ha evitato il peggio. La donna poi è stata trasportata al pronto soccorso di Subiaco in stato di alterazione. E' la stessa protagonista, sua malgrado, a raccontare ai microfoni della Rai l'accaduto. "erano le 19 e 30 circa e mi sono recata al capolinea. Lui mi ha chiesto se me la sentivo di portare la vettura in rimessa, e ho risposto di sì. Mentre percorrevo la strada, me li sono ritrovati nuovamente davanti. Mi hanno insultato, mi hanno detto che mi avrebbero ammazzato se non avessi aperto le porte. Nel frattempo tiravano sassi e bottiglie e hanno spaccato un vetro". "Ero disperata e così ho chiamato un collega che mi ha tenuto compagnia. Loro, un gruppo di immigrati, quando mi hanno visto al telefono hanno aperto un piccolo varco e io ho approfittato per scappare". "Mi sto facendo visitare. Stanotte non ho dormito. Al di là di questo presenterò una denuncia personale perché non si puo' andare avanti così". Episodi del genere su quella linea, in quella zona, a suoi colleghi sono già capitati: "E' una linea particolare, una zona particolare. A me personalmente non era mai capitata una cosa del genere, ma altri colleghi mi hanno raccontato episodi analoghi. Tutte le vetture dovrebbero essere blindate e invece. Perché non avevo una vettura blindata considerata la zona e l'ora?"

In relazione all'aggressione avvenuta sabato sera ai danni di una conducente di autobus di linea in zona Corcolle ad opera di un gruppo di immigrati, la Questura precisa che in merito all' episodio, appreso solo nella giornata di domenica sera poiché non denunciato nell'immediatezza dei fatti, sono in corso approfondite indagini al fine di risalire alla esatta dinamica dell'aggressione ed ad una rapida individuazione dei soggetti coinvolti nella vicenda.

A seguito di quanto avvenuto, è stata intrapresa, d'intesa con l'Arma dei Carabinieri, una immediata ed attenta vigilanza nella zona al fine di prevenire eventuali analoghi episodi e in quelle maggiormente interessate dalla presenza di centri per l'accoglienza immigrati e rifugiati politici.

La situazione è costantemente monitorata grazie alla collaborazione con il personale che gestisce tali centri e con i responsabili della sicurezza dell'ATAC, rafforzando altresì i servizi di controllo del territorio attraverso l'impiego di pattuglie dedicate.

Inoltre sono stati presi contatti con i dirigenti dell'azienda di trasporti, che nella giornata di domani incontreranno i rappresentanti delle Forze dell'Ordine al fine di individuare strategie più incisive per garantire la sicurezza nei servizi di mobilità sia per i passeggeri che per i lavoratori del settore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento