menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
TIVOLI fucile

TIVOLI fucile

Tivoli, imprenditore 66enne minaccia un suo collaboratore e detiene un fucile rubato. Arrestato ringrazia la Polizia

Si sono concluse con l’arresto di M.G., un 66enne imprenditore locale, le indagini condotte dalla Polizia di Stato a seguito di alcune gravi minacce ricevute da un professionista dell’hinterland romano.

Si sono concluse con l'arresto di M.G., un 66enne imprenditore locale, le indagini condotte dalla Polizia di Stato a seguito di alcune gravi minacce ricevute da un professionista dell'hinterland romano.

Gli investigatori del Commissariato di Tivoli, diretto dalla dottoressa Maria Chiaramonte, una volta identificato l'autore delle minacce, hanno svolto a suo carico una perquisizione domiciliare; in un armadio, nascosto tra lenzuola e coperte, è stato trovato un fucile da caccia, definito "sovrapposto", con le canne accorciate artigianalmente. L'arma era perfettamente funzionante e completa di cartucce.

I numeri identificativi dell'arma erano stati abrasi ma, dopo gli accertamenti svolti in laboratorio, il fucile è risultato essere stato rubato circa 30 anni fa.

Al termine dell'iter giudiziario l'imprenditore ha voluto ringraziare gli agenti perché con il loro operato gli hanno fatto capire la gravità delle sue azioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento