Torrice, niente stipendi arretrati, botte al datore di lavoro. Due fratelli rinviati a giudizio

La storia vede protagonista, suo malgrado,t un 60enne del posto, che avrebbe dovuto corrispondere la bella cifra di 60 mila euro per i lavori effettuati negli ultimi tre anni

Botte e minacce al datore di lavoro che non voleva pagare loro gli stipendi arretrati. Due operai, fratelli tra loro, rispettivamente di 30 e 45 anni sono finiti sotto processo per il reato di estorsione e lesioni. A puntare l'indice sui due un imprenditore 60enne di una azienda edile di Torrice

I fatti

I fatti risalgono ai primi mesi del 2016 quando i due dipendenti che rivendicavano 60.000 euro per  gli stipendi che non avevano avuto per ben tre anni, avevano chiesto un incontro con l'imprenditore. Quest'ultimo accompagnato da un cugino, li aveva incontrati in una piazzola di sosta alla periferia di Torrice.

Le botte ed il ricovero in ospedale

Ma quando i fratelli avevano capito che l'intenzione di pagarli non c'era proprio avevano cominciato a minacciarlo ed a colpirlo con le mani nude. Il sessantenne a causa delle lesioni riportate era finito al pronto soccorso. I due operai erano stati rinviati a giudizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il processo

A loro dire le cose non sarebbero andate come le aveva prospettate il datore di lavoro. Alla richiesta di quei soldi si erano sentiti scherniti dall'uomo così gli avevano detto che se non consegnava loro il denaro spettante gli avrebbero fatto fare una  brutta fine. All'epoca dei fatti i due erano stati anche arrestati e successivamente scarcerati.  Gli imputati saranno difesi dall'avvocato Enrico Pavia del foro di Frosinone. L'udienza è stata fissata per il prossimo marzo 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento