Torrice, per evitare le botte del marito scappa dalla finestra con la figlioletta di cinque anni

L'uomo, un operaio di 53 anni, è stato iscritto sul registro degli indagati per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni

Per evitare le botte del convivente scappa dalla finestra insieme alla figlioletta di cinque anni. Il fatto è accaduto pochi mesi fa in una abitazione di Torrice in provincia di Frosinone. Per tanto tempo aveva sopportato gli insulti, le minaccee le botte da parte del convivente, un operaio di 54 anni

Le minacce

Ma quando l’uomo le aveva detto che per farle del male avrebbe rapito la loro bambina e non gliel’avrebbe più fatta vedere, aveva avuto veramente paura. Così dopo l’ennesima lite, durante la quale la donna era stata presa a pugni e calci e l’aveva chiusa in camera da letto, la donna in preda al terrore era scappata dalla finestra.

Più volte era stata costretta a ricorrere alle cure ospedaliere

Più  volte la donna la donna a causa delle lesioni riportate era stata costretta a ricorrere alle cure ospedaliere. Agli inquirenti che avevano raccolto la denuncia aveva riferito di quando nel  gennaio scorso mentre si trovava in macchina, l'uomo le aveva sferrato un pugno sul volto fratturandole il setto nasale; successivamente le aveva procurato una lesione alla mano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La precedente violenza

Un'altra volta ancora a seguito di una lite, la donna per evitare di essere picchiata si era chiusa in macchina con la figlioletta. Ma l’uomo aveva rotto il finestrino con un pugno e l’aveva tirata fuori dall’auto sferrandole pugni e calci su tutto il corpo. Il tutto era avvenuto alla presenza della bambina che davanti a quella scena urlava tra le lacrime. Un’altra volta ancora le aveva puntato un paio di forbici alla gola e minacciandola di morte. L'operaio che sarà difeso dalla'vvocato Rosario Grieco adesso deve rispondere di maltrattamenti in familglia e lesioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento