Torrice, compleanno al ristorante finito a coltellate: scattano le denunce

Inchiodati da testimonianze e telecamere e deferiti per rissa aggravata un 49enne e un 26enne, padre e figlio di Alatri, e un 27enne di Frosinone nonché un dentista 53enne di Roma, quest’ultimo anche per lesioni personali aggravate

Nel pomeriggio di ieri, sabato 1° agosto, i Carabinieri di Torrice hanno fatto scattare le denunce per gli autori della rissa aggravata avvenuta nella notte tra il 30 e il 31 luglio presso L'Antico Ruscello, noto ristorante della cittadina ciociara, dove si svolgeva l’ormai nota festa di compleanno finita a coltellate. A essere deferiti in stato di libertà sono stati i tre commensali della stessa festa, ossia un 49enne, un 26enne – padre e figlio di Alatri – e un 27enne di Frosinone, nonché un dentista 53enne di Roma, lì per una cena di lavoro e, per via delle coltellate, denunciato anche per lesioni personali aggravate.        

La ricostruzione dei Carabinieri

I quattro, per futili motivi dovuti verosimilmente all’eccesso di consumo di bevande alcoliche -riportano dal Comando provinciale dell’Arma - ingaggiavano una violenta rissa, al culmine della quale il 53enne colpiva ripetutamente con un coltello gli altri tre, per poi dileguarsi velocemente.

Gli operanti, allertati dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale di Frosinone, a seguito di richiesta del ristoratore, provvedevano in un primo momento a far intervenire il personale del 118 per il trasporto dei feriti presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale del capoluogo, ove il 27enne ed il 26enne venivano ricoverati con una prognosi di 20 giorni, mentre il 49enne dimesso con prognosi di giorni 10, tutti a seguito delle ferite da taglio ricevute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività svolta dai militari, che visionavano le immagini delle telecamere a circuito chiuso ed ascoltavano i testimoni presenti, facendo loro visionare alcune foto scattate nel corso della festa di compleanno, consentiva di raccogliere inconfutabili elementi per l’identificazione dell’autore dell’accoltellamento. Stante la gravità dei fatti, i suddetti verranno altresì proposti per l’applicazione di una idonea misura di prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giudice di Pace di Frosinone annulla le multe emesse durante la quarantena

  • Coronavirus, ecco come si è arrivati ai cinque nuovi positivi, dopo il periodo 'Covid free'

  • Valmontone, la banca gli chiede 14 mila euro, lui si oppone e vince una causa con 18 mila euro di risarcimento

  • Troppa fretta di venire al mondo e Noemi nasce nel letto di mamma e papà

  • Anagni, un boato e poi le fiamme invadono l'ex Polveriera

  • Beccati con il tachigrafo manomesso, ritirate tre patenti a degli autotrasportatori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento