Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Torrice, tenta di uccidere il nipote a fucilate: condannato dal Gup ad 8 anni di reclusione

La sentenza emessa dal Giudice Antonello Bracaglia Morante a carico di Valentino Paniccia, l'agricoltore di settantotto anni che lo scorso mese di maggio ferì gravemente Alberto Paniccia al culmine di una lite per questioni di confine

E' stato condannato ad otto anni di reclusione, escluse le aggravanti, con rito abbreviato, Valentino Paniccia, il pensionato di 78 anni che lo scorso 6 maggio a Torrice ha ferito, a colpi di fucile il nipote Alberto Paniccia. La sentenza è stata emessa dal Gup Antonello Bracaglia Morante. L'uomo, difeso dagli avvocati Rosario Grieco e Silvia Latini, è attualmente agli arresti domiciliari. La vittima ed i suoi famigliari che si sono costituiti parte civile, sono stati rappresentanti dall'avvocato Federica Nardone. Il Gup oltre che alla condanna ha disposto che l'imputato riconosca il risarcimento dei danni a favore del nipote.

Il fatto

La triste vicenda è scaturita da una lunga serie di diverbi per questioni di confine che sarebbero avvenuti nel corso degli anni tra l'imputato e i familiari del nipote ferito a colpi di fucile. L'epilogo tragico che solo per un caso fortuito non è sfociato in tragedia, si è avvenuto un pomeriggio della scorsa primavera in un podere situato alla periferia di Torrice, in via Tufare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrice, tenta di uccidere il nipote a fucilate: condannato dal Gup ad 8 anni di reclusione

FrosinoneToday è in caricamento