rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
La vicenda / Atina

Nessuna traccia del trattore 'pirata' che ha colpito la piccola Giulia alla testa

I Carabinieri stanno ascoltando i testimoni e passando al setaccio le aziende agricole e i titolari di mezzi in tutta la zona. Le parole della madre: "Mi figlia ha perso sangue come si fa a non vedere le macchie"

"Giulia ha perso sangue dalla testa dopo l'impatto con il trattore, come si fa a non aver visto le tracce. Posso capire che non se ne sia accorto in quel momento, ma dopo?". E' disperata Valeria, la madre della piccola Giulia, la bimba di 5 anni che sabato pomeriggio mentre era in auto con i genitori e la nonna, con la testa fuori dal finestrino, ha sbattuto con violenza contro un trattore che stava transitando in quel momento. Il conducente del mezzo agricolo molto probabilmente non si è accorto di nulla ed ha proseguito nel tragitto. 

Le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Cassino sono tutte concentrate sulla ricostruzione dei fatti e sulla necessità di dare un nome ed un volto al conducente del trattore che, stando ad alcuni testimoni, avrebbe proseguito spedito nella sua marcia addiruttura senza rispettare un stop. 

La bimba è attualmente ricoverata nel reparto di terapia intensiva del policlinico 'Gemelli' di Roma e le sue condizioni sono gravi ma stabili. Sottoposta ad un delicato intervento chirurgico alla testa è in coma farmacologico. Al suo risveglio bisognerà capire se a livello cerebrale possano esserci state conseguenze. 

La vicenda ha profondamente colpito il popolo dei social che si sono mobilitati in una vera e propria gara di solidarietà con una raccolta fondi finalizzata a sostere la permanenza dei genitori di Giulia a Roma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuna traccia del trattore 'pirata' che ha colpito la piccola Giulia alla testa

FrosinoneToday è in caricamento