Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Truffa all'Ambasciata libica, dissequestrato il patrimonio dei Casinelli

Il Tribunale del Riesame di Frosinone ha accolto il ricorso presentato dal difensore, l'avvocato Nicola Ottaviani

Il Tribunale del Riesame di Frosinone,- si legge nella nota a firma dell'avvocato Nicola Ottaviani - nell’udienza di ieri, 22 giugno, ha esaminato i ricorsi proposti dal difensore, avvocato Nicola Ottaviani, del dottor Alessandro Casinelli e del dottor Damir Casinelli, relativamente al sequestro di beni, pari a circa un milione di euro, disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Frosinone, nello scorso mese di aprile, in relazione all’ipotesi di truffa aggravata dalla natura transnazionale della contestazione, avente ad oggetto interventi chirurgici su pazienti indicati dallo Stato libico. Nella tarda serata, la Camera di Consiglio presieduta dal Dott. Francesco Mancini, ha accolto integralmente i ricorsi, annullando gli atti di sequestro patrimoniali, e disponendo la restituzione immediata dei beni, costituiti da valori finanziari e quote societarie, ai legittimi titolari”.

Nella mattinata di lunedì prossimo, 25.6.2018, verrà sottoposto ad interrogatorio di garanzia il Dott. Alessandro Casinelli, a seguito dell’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Reggio Calabria, in relazione alla vicenda riguardante la Casa di Cura Villa Aurora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa all'Ambasciata libica, dissequestrato il patrimonio dei Casinelli

FrosinoneToday è in caricamento