menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valmontone, bambino autistico “rinchiuso” in classe con la maestra di sostegno alla scuola S. Anna

In poche ore la storia di Christian il bimbo di 11 anni di Valmontone (fino a qualche tempo fa abitava ad Ostia con la sua famiglia) ha fatto il giro del web e l’articolo della rivista il redattore sociale è stato ripreso dalla più grandi testati...

In poche ore la storia di Christian il bimbo di 11 anni di Valmontone (fino a qualche tempo fa abitava ad Ostia con la sua famiglia) ha fatto il giro del web e l'articolo della rivista il redattore sociale è stato ripreso dalla più grandi testati nazionali compreso il corriere della Sera. La mamma

del ragazzo autistico a questa rivista ha raccontato la storia di segregazione che il figlio è costretto a subire nella scuola S. Anna (il quartiere della parte basse del paese dove si fa il mercato settimanale). In pratica il bimbo di 11 anni è costretto a trascorrere le sue giornate da solo in compagnia dell'insegnante di sostegno perché in classe disturberebbe troppo i compagni. «Durante i Glh (gruppo lavoro handicap) - ha raccontato la mamma al Redattore sociale - mi ha detto che per Christian deve essere così, almeno per il momento. Lo tengono lontano dai suoi compagni per tutto il giorno, riportandolo in classe solo a ricreazione. Finché andava a scuola a Ostia, prima all'asilo poi alle elementari, era ben integrato: passava tutto il tempo in classe, con l'insegnante e l'educatrice. Per un paio d'ore al giorno, aveva accanto a sé anche il terapista Aba privato. Solo quando aveva una crisi, l'insegnante lo portava fuori qualche minuto: nel laboratorio d'informatica, o nell'aula video, o in giardino. Appena si calmava, rientrava in classe. Da quando ci siamo trasferiti all'istituto S. Anna, due anni fa, la scuola è diventata una tragedia». Inoltre, come se non bastasse a Christian gli è stato impedito di andare in gita al Vaticano con i compagni di classe e siamo sicuri che questa vicenda non finirà qui, ma avrà altri strascichi.

Su questa vicenda è arrivata, nella giornata di domenica, anche la nota stampa dell'amministrazione comunale: il sindaco di Valmontone, Alberto Latini, interviene sul caso del bambino autistico che, secondo il redattore sociale, svolgerebbe attività didattica in condizioni per alcuni ritenute non adeguate.

"Premesso - afferma Latini - che la gestione delle attività didattiche nella scuola rientra nella totale autonomia del dirigente scolastico, verso la quale nutriamo massima stima e fiducia, l'Amministrazione è da sempre particolarmente attenta al tema dell'autismo per il quale, con risorse comunali, il nostro assessorato alle politiche sociali ha di recente organizzato un corso di formazione teso a fornire ad operatori, insegnanti e genitori gli strumenti per agire al meglio". "Nel caso specifico - precisa il sindaco - l'amministrazione comunale segue da sempre con grande attenzione il bambino in questione, che è stato inserito e affiancato in attività di atletica leggera e per il quale abbiamo dato totale disponibilità agli specialisti della Asl, al dirigente e agli organi scolastici per metterli concretamente nelle condizioni migliori per fornire risposte che sono ben più complesse di quanto potrebbe apparire da alcune informazioni parziali circolate in queste ore. E' ovvio che, trattando la sfera della salute di un minore, non sta a noi entrare nello specifico del caso".

"Già domani - aggiunge Latini - avremo un confronto approfondito con tutti i soggetti deputati a garantire le migliori condizioni per il bambino, e per tutti gli alunni della scuola, al fine di verificare se ci sono margini per migliorare qualcosa, consapevoli che sia la dirigente scolastica che il corpo insegnante che medici e operatori della Asl hanno sempre agito con professionalità e competenza, mostrando grande attenzione e sensibilità in tutti i casi che la scuola si trova a fronteggiare ogni giorno dell'anno". DF
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento