Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Valmontone, consegnati due defibrillatori per gli impianti sportivi comunali

Con una cerimonia toccante, si è tenuta a Palazzo Doria la manifestazione “Cuore dei giovani”, l’iniziativa organizzata dal Comune di Valmontone per consegnare due defibrillatori agli impianti sportivi comunali. L’evento, organizzato in...

Con una cerimonia toccante, si è tenuta a Palazzo Doria la manifestazione "Cuore dei giovani", l'iniziativa organizzata dal Comune di Valmontone per consegnare due defibrillatori agli impianti sportivi comunali. L'evento, organizzato in collaborazione con l'Associazione Tiziano Ciotti "Una vita per il basket", aveva tra i protagonisti Massimo Ciotti, il papà del giovanissimo Tiziano, il talento cestistico del territorio scomparso a soli 14 anni per una morte cardiaca improvvisa. Una morte che, ogni anno, in Italia si porta via circa 1000 giovani che, in diversi casi, potrebbero essere salvati dalla presenza di un defibrillatore.

"Purtroppo - commenta rammaricato il papà di Tiziano - questo è un paese in cui abbiamo reso obbligatorio l'estintore ma non lo è il defibrillatore, neanche nei luoghi dove si fa sport".

Ed è stata proprio l'associazione Tiziano Ciotti, insieme alla società italiana di cardiologia del professor Francesco Fedele, ad aver condiviso con il Comune di Valmontone questa bella iniziativa che ha visto l'Amministrazione investire risorse sulla sicurezza dei ragazzi.

"Sappiamo - ha detto il vice sindaco Eleonora Mattia - che abbiamo delle carenze nell'impiantistica sportiva, che ci portiamo dietro da anni e speriamo con il tempo di risolvere, ma intanto abbiamo voluto fare in modo che i ragazzi che fanno sport a Valmontone abbiamo una garanzia in più di sicurezza. Per ora abbiamo donato due defibrillatori, e formato delle persone in grado di usarli, alla tensostruttura e al campo di calcio, a breve ne verrà consegnato uno alla città dello sport". "Ringrazio le società sportive - aggiunge la Mattia - che fanno tanto per i nostri ragazzi in un settore fondamentale perché li forma alla socializzazione, alle regole e alla disciplina con un approccio salutare. A noi amministratori il compito, anche con la dotazione dei defibrillatori, di fare in modo che queste attività avvengano siano praticate in sicurezza, adottando tutte le misure precauzionali per evitare il ripetersi di tragedie come quella di Tiziano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmontone, consegnati due defibrillatori per gli impianti sportivi comunali

FrosinoneToday è in caricamento