menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valmontone, Daniele Mattia nuovo vicesindaco. Latini fa l’asso pigliatutto. Troppe le cose ancora da chiarire

Daniele Mattia, attuale assessore al Commercio, alle Attività Produttive e ai Patti Territoriali,  è il nuovo vicesindaco di Valmontone.  Lo ha comunicato il sindaco Alberto Latini dopo la decisione di interrompere il rapporto di

Daniele Mattia, attuale assessore al Commercio, alle Attività Produttive e ai Patti Territoriali, è il nuovo vicesindaco di Valmontone. Lo ha comunicato il sindaco Alberto Latini dopo la decisione di interrompere il rapporto di

collaborazione, all'interno della Giunta, con Eleonora Mattia, vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali, alla Cultura, al Palazzo Doria Pamphilj, all'Associazionismo e alle Pari Opportunità, per i sopraggiunti ulteriori impegni professionali e politici assunti dalla stessa negli organi dirigenziali del PD. "Le deleghe che erano assegnate alla Mattia - ha detto il Sindaco Latini - restano ad interim al sottoscritto mentre l'incarico di Vice Sindaco è stato assegnato in accordo con la maggioranza tutta all'assessore Daniele Mattia".

Con questa nota di oggi iniziano a delinearsi gli scenari che hanno portato alla cacciata (perché di questo si è trattato) dell'ex vice sindaco Eleonora Mattia, ieri si era cercato goffamente (non ci aveva creduto nessuno) di far passare questa decisione come una sorta di premio per i nuovi incarichi di partito, che ovviamente sono arrivati a "conguaglio" di quanto successo in comune. In giornata la stessa Mattia ha smentito il sindaco parlando di problemi all'interno della maggioranza e che: "erano venute a mancare delle condizioni per andare avanti". Poi la solidarietà dei suoi amici e colleghi di partito, amministratori della zona, da quali si capiva che la decisione non era stata presa bene ed oggi il "colpo di teatro" finale con il sindaco che tiene a se (accentratore a dir poco) le deleghe alla cultura, alle politiche sociali ed all'associazionismo (oltre alle altre di minore importanza). Questo vuol dire, non bisogna essere dei geni politica per capirlo, che oramai la situazione al sindaco stava sfuggendo di mano e per tenere buoni gli altri componenti della maggioranza che aspirano a fare gli assessori, per il momento si è tenuto tutto per lui in attesa, forse, di allargarla la maggioranza con qualche altro ingresso sempre femminile. C'è di fatto che nonostante le difese personalistiche della Mattia in verità il clima che si era creato negli ultimi tempi intorno alla sua persona era tutto fuorchè disteso. Troppe le promesse fatte e poche quelle mantenute. Prendere un sacco di voti non vuol dire saper governare e la bocciatura della Mattia ne è stato l'esempio più lampante e siamo sicuri che ancora una volta, anche questa legislatura, difficilmente arriverà a fine mandato dopo gli scossosi di questi giorni.

DF

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento