rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca

Valmontone, due casi di meningite in poche ore. 70 persone sotto osservazione

Per il bimbo di pochi mesi si è attivata la profilassi mentre per il caso della signora non c'è nessuna procedura in corso

Due casi di meningite in poche ore nello stesso comune rintracciati nello stesso ospedale romano. Questo quanto successo lo scorso fine settimana a Valmontone, paese a sud della provincia di Roma, dove prima un bambino di pochi mesi che il sabato sera aveva partecipato a una festa in un ristorante della zona e poi una donna di 60 anni che invece non era mai stata a questa festa, hanno fatto accesso al pronto soccorso di un ospedale della Capitale nella giornata di domenica scorsa.

Il bimbo di sei mesi è arrivato in ospedale la domenica mattina con dei sintomi para influenzali ma dai primi accertamenti è emerso che si trattava di un caso di meningite ma ad oggi ancora non è stato individuato il ceppo in quanto sono state predisposte, secondo quanto riportato dall’ufficio stampa della Asl Rm5 a frosinonetoday.it – ulteriori analisi. Il bimbo aveva fatto il primo vaccino per la meningite.

Attivata la profilassi, 70 persone messe sotto controllo

In via precauzionale è stata attivata la profilassi e nelle ore successive sono state rintracciate le 70 persone che erano presenti alla festa che sono state contattate e messe sotto osservazione per un periodo che va dai 7 ai 10 giorni.

Il secondo caso di meningite

Per quanto riguarda il caso della signora di 60 anni sempre di Valmontone si tratta di un evento completamente separato da quello del bambino, in quanto la meningite è stata provocata da una malattia che è stata riscontrata sulla signora e comunque lei non è mai stata alla festa del sabato sera.

Le parole della figlia della signora ricoverata con la meningite

“Mia madre non c’è mai stata non alla festa il sabato sera. Mia madre – racconta la figlia a frosinonetoday.it – è stata ricoverata all’ospedale Tor Vergata perché aveva dei conati di vomito che non si riuscivano a fermare. Dopo gli accertamenti del caso i medici hanno scoperto che mia madre soffre di diabete e che aveva avuto un picco di glicemia e che il virus era arrivato fino al cervello causando la meningite. Nel nostro caso non è stata attivata nessuna profilassi e anche noi familiari non abbiamo dovuto mettere i dispositivi di protezione. Ora mia madre è sotto osservazione ma l’importante è chiarire che non c’entra assolutamente niente con il caso del bimbo di sei mesi”.

Le rassicurazioni del sindaco Bernabei

Il sindaco Veronica Bernabei ha chiesto spiegazioni alla Asl su quanto è successo in queste ore. “Da quello che ho appreso in via ufficiosa – ci dice al telefono il sindaco Bernabei - dopo che questa mattina avevo mandato una comunicazione ufficiale chiedendo spiegazioni su quanto successo. Posso affermare che i due casi non sono collegati nella maniera più assoluta.

Per quanto riguarda la festa tutti gli invitati sono stati tutti contattati dalla Asl e sono stati posti sotto osservazione per 7-10 giorni. La cosa importate è che la situazione è sotto controllo e che quindi non bisogna creare facili allarmismi tra la popolazione. La asl e l’amministrazione sta monitorando la situazione e soprattutto il bambino è in via di miglioramento”.

 Iscriviti al canale Whatsapp di FrosinoneToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmontone, due casi di meningite in poche ore. 70 persone sotto osservazione

FrosinoneToday è in caricamento