menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
agraria

agraria

Valmontone, il sindaco Latini spacca anche il Pd, dopo SEL, per l’agraria

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: I sottoscritti membri del Direttivo del PD di Valmontone hanno appreso soltanto attraverso diversi comunicati stampa, dell’esito e delle risultanze

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: I sottoscritti membri del Direttivo del PD di Valmontone hanno appreso soltanto attraverso diversi comunicati stampa, dell'esito e delle risultanze

prodotte dal Tavolo politico per la costituzione di una lista unitaria di centrosinistra, unitamente all'attuale maggioranza che governa la Città di Valmontone, per le prossime elezioni dell'Università Agraria.

Condividendo le preoccupazioni di SEL (vedi nota in fondo) circa al metodo, i contenuti, il merito, l'inesistenza del programma e la metodologia scelta per la selezione delle candidature, registriamo la totale mancanza di discussione e coinvolgimento in seno agli organi dirigenti del PD di Valmontone, ricordano che nessun mandato in bianco è stato dato al Segretario di circolo, che non convoca un Direttivo di circolo dal mese di aprile, e pertanto ne chiedono una convocazione urgente che ridia quella dignità politica ad un partito, che solo pochi mesi fa conquistava il 41% dei consensi, ed oggi vede mortificati i suoi sforzi per riportare il dibattito a quel livello di confronto democratico, che si aspettano gli iscritti ed i cittadini tutti di Valmontone.

Nel merito riteniamo inaccettabili e mortificanti i criteri imposti dai rappresentanti dell'Amministrazione comunale e dal Sindaco di Valmontone sulla scelta del candidato Presidente, per cui l'amministrazione avrebbe espresso 11 voti, mentre il Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà e i Socialisti Italiani un solo voto, così sminuendo il ruolo dei partiti all'interno della popolazione valmontonese.

Vorremmo riportare il dibattito democratico sul merito e sui contenuti dei programmi prima che sulle possibili candidature, auspichiamo il riaprirsi un confronto serio e aperto tra tutte le forze di centro sinistra, dove il Partito Democratico torni ad assumere il ruolo che merita, e torni essere promotore di quell'azione politica necessaria a determinare le scelte importanti per la Città di Valmontone.

Caporossi Alessandro Marcelli Giuseppe
Cerci Silvia Petitto Federica
Lucciola Lucia Puce Alessandro
Lucciola Luca Bauco Luca

Fin qui la nota del direttivo del PD Valmontone di seguito quella di SEL a firma della segretaria Giulia Cerci di qualche giorno fa per chiarezza d'informazione. «Alle elezioni per l'Università Agraria di Valmontone il centrosinistra si presenta compatto con un'unica lista. In vista delle imminenti elezioni per il rinnovo degli organismi direttivi dell'Ente, si sono riuniti a Valmontone i segretari del Pd locale, Giorgio Rocca, di Sel, Giulia Cerci e del Partito Socialista Italiano, Valter De Stefano, i quali - insieme al sindaco Alberto Latini e al capogruppo di Libera Valmontone, Giulio Pizzuti - hanno deciso di presentare una lista unitaria di centrosinistra alle prossime elezioni per l'Università Agraria, in programma nel prossimo autunno». «In merito ai lavori del Tavolo politico per la costituzione di una lista unitaria di centrosinistra, unitamente all'attuale maggioranza che governa la Città di Valmontone, per le prossime elezioni dell'Università Agraria, il partito di Sinistra Ecologia e Libertà ha registrato uno stallo e la totale non condivisione della metodologia per la scelta per la selezione delle candidature. Ritenendo inaccettabili i criteri imposti dal sindaco Alberto Latini, in cui l' amministrazione avrebbe espresso 11 voti, mentre i tre partiti: Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà, Socialisti Italiani un unico voto ciascuno. Sel discute oltre al metodo, i contenuti, il merito, l'inesistente programma e la presentazione di un unico candidato. Pertanto Sinistra Ecologia e Libertà è costretta a ritirare i propri rappresentanti dal tavolo politico in quanto non è stato manifestato nessun interesse reale ad un confronto sul merito dei contenuti e del profilo; le quali cose erano già evidentemente delineate dal sindaco proponente».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento