Valmontone, ritrovato in buone condizioni Marin Popa, scomparso da San Cesareo giorni fa

E' stato ritrovato, nelle ore centrali della notte di ieri, sabato 20 agosto 2016, presso la stazione ferroviaria di Valmontone, Marin Popa: cittadino romeno di 63 anni, residente nella Città di San Cesareo;  di cui si erano perse le tracce da...

marin_popa

E' stato ritrovato, nelle ore centrali della notte di ieri, sabato 20 agosto 2016, presso la stazione ferroviaria di Valmontone, Marin Popa: cittadino romeno di 63 anni, residente nella Città di San Cesareo; di cui si erano perse le tracce da mercoledì, intorno all’ora di pranzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A riconoscere l’uomo, dopo ore di ricerche, alle quali hanno collaborato anche gli uomini e delle donne in forze ai nuclei speciali dei Vigili del Fuoco e alla Protezione civile, intervenuti con la Tas (Topografia applicata al soccorso), ma anche il Nucleo Cinofilo, sono stati i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Colleferro. Marin Popa, coniugato con una connazionale, anch’ella 63enne, in Italia da diversi anni, sembrerebbe abbia perso, momentaneamente, la memoria, tanto da girovagare impaurito, senza meta e riferimento alcuni. I coniugi Popa avrebbero dovuto recarsi, nei giorni scorsi, in Romania, ma l’accadimento ha scompaginato di netto la programmazione colma di letizia e serenità. Nella terra natia sono residenti i figli, oltreché un folto numero di parenti; che adesso, come tutti, posso sospirare felici ed emozionati, per la novella rappresentata dalla sorte non tetra, riservata dalla vita, al loro caro affine. Il trascorrere lento ed inesorabile di giornate interminabili si pensava non facesse giungere la bellissima notizia, che invece ha illuminato i volti di una famiglia angosciata e preoccupata, oltre ogni possibile immaginazione. Il comando della Compagnia Carabinieri di Palestrina, diretto dal capitano Arcangelo Maiello, si è adoperato prontamente, e al massimo delle possibilità esprimibili, nelle indagini di rito, dopo la denuncia di scomparsa formulata dalla signora Popa; che preoccupata si era recata in caserma, non vedendo il marito far rientro a casa. Esprimiamo soddisfazione, per la conclusione limpida della vicenda, che stava contornandosi di mistero: un nuovo caso di cronaca, al quale avremmo dedicato ogni approfondimento. Un finale solare che ci eravamo augurati, con sentimenti veri e sinceri, nell’articolo di ieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento