Valmontone, scuola San Giovanni senza acqua. Disagi per gli allunni, ma l'Angelucci rassicura

A Valmontone sono giorni piuttosto caotici, ancora una volta, per alcune problematiche, ripetute ed insistenti avvertibili e riscontrabili nel servizio di fornitura dell’acqua: il flusso idrico, infatti, appare

Monterotondo scuola catullo

A Valmontone sono giorni piuttosto caotici, ancora una volta, per alcune problematiche, ripetute ed insistenti avvertibili e riscontrabili nel servizio di fornitura dell’acqua: il flusso idrico, infatti, appare

non regolare come dovrebbe, ragion per cui si leva alta la protesta dei cittadini – utenti, esasperati ed esausti. Questa volta rivolgiamo attenzione ad un episodio increscioso, verificatosi avantieri, mercoledì 19 ottobre 2016, nella scuola primaria e dell’infanzia “San Giovanni”.

«Tutti i bambini sono stati segregati in classe come anche le loro insegnanti, senza avere la possibilità di andare in bagno – scrive un utente sul popolare social network Facebook - a causa un guasto idrico noto da ieri a tutti (18 ottobre u.s. ndr). Nessuno – tuona polemico il firmatario del post - ha avvisato le famiglie degli alunni di tale disservizio e, cosa ancora più grave, i bambini non sono stati diretti, insieme al corpo docente, come invece si sarebbe dovuto provvedere, in un altro plesso. Intorno all’ora di pranzo è iniziato “l'esodo” di molti fanciulli: alcuni genitori, avendo saputo dal chiacchiericcio di paese la spiacevole situazione, si sono recati, in tutta fretta, a prelevare anzitempo i loro figli da scuola. Altri, come ad esempio la mia bambina, sono rimasti “in prigione” con le loro insegnanti, fino alle 15:00. Noi genitori non sapevano nulla, non essendo stati contattati ufficialmente. Se fossimo stati avvertiti avremmo agito di conseguenza».

L’assessore ai Servizi sociali, la dottoressa Maria Grazia Angelucci, precisa che dagli uffici comunali la situazione è stata seguita e monitorata opportunamente e che, soprattutto, mai si è vissuto un solo attimo di allarme e di preoccupazione per gli alunni e le insegnanti. «Nonostante quanto convenuto tra il Comune di Valmontone e Acea Ato 2, in data 19 ottobre 2016, il servizio con autobotte – atto a non far sorgere problematiche – non è stato eseguito. L’ingiustificato disservizio di rifornimento con autobotte, ha costretto gli alunni e il personale scolastico ad una uscita anticipata. L’Amministrazione comunale – conclude l’esponente del Gabinetto di governo, presieduto dal sindaco Alberto Latini – è accanto ai genitori, ai bambini e al personale scolastico». L’auspicio di tutti è quello che mai più si verifichi una fattispecie del genere.

Fil. Cap.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento