Veroli, botte alla mamma prima di rapinarla. 32 enne allontanata dalla casa

Nelle ore scorse i carabinieri le hanno notificato il provvedimento emesso dal Gip del tribunale di Frosinone

Prima ha rapinato la madre e poi la picchia. Per questo motivo una 32 enne di Veroli non potrà più avvicinarsi alla casa dei suoi genitori. Nelle ore scorse, infatti, i carabinieri della locale stazione le hanno notificato un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale di “divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa”, emesso il 29 ottobre u.s. dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Frosinone.

L’ennesimo episodio di violenza

La donna con precedenti per rapina, maltrattamenti in famiglia e calunnia era stata denunciata dopo l’ennesimo episodio criminoso. Nello specifico, lo scorso mese di settembre,  la donna era stata deferita in stato di libertà dai militari dello stesso Comando Arma  alla Procura della Repubblica  presso il Tribunale di Frosinone per  il reato   di “rapina”. Dopo aver derubato la povera mamma ha posto in essere ulteriori episodi di maltrattamenti, prontamente segnalati dai carabinieri alla competente Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento