Cronaca

Veroli, una colletta per far ripartire la "New plast", distrutta nell'incendio del deposito di pellami

La gara di solidarietà è scattata non solo tra i concittadini della titolare dell'azienda ma anche nei comuni limitrofi fino al capoluogo

Una colletta per far ripartire la New plast l'azienda che produceva buste in polietilene e che è andata distrutta nell'incendio avvenuto alcuni giorni fa in via Armando Vona a Frosinone. La titolare Maria Iacovissi che gestisce l'azienda insieme al marito e che risiede a Veroli si è detta molto commossa per questa gara di solidarietà che è scattata tra i suoi concittadini e anche tra quelli che abitano nei comuni limitrofi a Veroli.

I danni ammontano a un milione di euro

Un nuovo capannone messo a disposizione da un benefattore

L'incendio che si è propagato dalla ditta di pellami Max Cezanne ha distrutto i macchinari che le permettevano di poter continuare l'attività produttiva e che dava da mangiare a 10 famiglie. Ma non è tutto: un benefattore ha messo a disposizione il suo capannone ubicato nel capoluogo ciociaro per far in modo che la New Plast possa di nuovo rialzare la testa i danni arrecati dall'incendio sono stati quantificati in circa un milione di euro.

La richiesta di dissequestro dei locali

Intanto l'avvocato Giampiero Vellucci sta preparando tutta la documentazione relativa al dissequestro dei locali che sono stati dichiarati inagibili.I titolari dell'azienda sperano di poter recuperare qualche macchinario che magari potrebbe essere riparato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veroli, una colletta per far ripartire la "New plast", distrutta nell'incendio del deposito di pellami

FrosinoneToday è in caricamento