Veroli, presi con l'auto piena di dispositivi per rilevare le radio frequenze e pronti a rubare

Due uomini sono stati denunciati dopo essere stati fermati dai carabinieri in pieno centro. A Paliano un 20enne è stato trovato con un cellulare rubato in casa

Presi mentre erano pronti ad entrare in azione con la macchina piena di attrezzi per rubare. I carabinieri in pieno centro a Veroli, nei giorni scorsi, hanno scoperto un 38enne ed un 59enne di origini campane, entrambi già censiti per reati contro il patrimonio e la persona.

La perquisizione della macchina

A seguito della perquisizione del veicolo i carabinieri hanno trovato all’interno del mezzo vari attrezzi da scasso e, abilmente occultati all’interno di un radioregistratore cd portatile, alcuni dispositivi artigianali utilizzati per il rilevamento delle frequenze radio per aprire autovetture, cancelli automatici e altri dispositivi a radio frequenza a lunga distanza, il tutto sottoposto a sequestro.

La denuncia

I due ladri sono stati deferiti in stato di libertà per “possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli“ e sono stati proposti per la misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in quel comune per anni tre.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Paliano scoperto con un cellulare rubato in casa

I Carabinieri della Stazione di Paliano, sempre nei giorni scorsi, hanno deferivano in stato di libertà un 20enne del luogo, incensurato, poiché resosi responsabile del reato di “ricettazione”. 
Nel corso delle indagini relative alla denuncia di furto di uno smartphone, presentata nello scorso mese di agosto da un uomo di Paliano, i militari operanti raccoglievano univoci e coincidenti elementi di colpevolezzanei confronti del 20enne presso la cui abitazione, a seguito di perquisizione, veniva rinvenuto il telefonino rubato, posto sotto sequestro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Coronavirus, test sierologici. Ecco i 15 comuni della provincia di Frosinone scelti per l'indagine

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento