Si spacciava per maresciallo della Finanza per "scroccare" pranzi e cene. Scoperto e denunciato 40enne

Un uomo di origine campane aveva messo su un raggiro che è andato avanti per diverso tempo prima di essere smascherato

Come mettere insieme la colazione il pranzo e la cena senza sborsare nemmeno un euro?  M. C. un campano di 40 anni residente a Veroli aveva escogitato un sistema infallibile. Indossando la divisa da finanziere e spacciandosi per un maresciallo che si era trasferito da poco da Roma alla sede della Guardia di Finanza di Frosinone si recava nei vari bar e pizzerie della zona di Alatri, Sant’Angelo In Villa, Monte San Giovanni Campano e Veroli con la scusa di effettuare controlli relativi alla sicurezza dei locali entrava in confidenza con i titolari.

Le "offerte" culinarie

Alla vista dei finanzieri la maggior parte dei commercianti che aveva qualcosa da farsi "perdonare" si prodigava ad offrirgli la colazione, qualcun altro sempre con la speranza di entrare nelle grazie del militare delle Fiamme Gialle, gli offriva qualche amaro. Una volta addirittura l'uomo si sarebbe recato in una pizzeria con la fidanzata mangiando quello che "offriva la casa".

I controlli

La storia del falso finanziere è venuta fuori quando  qualcuno, invece di avere paura delle multe ed incurante della divisa che indossava, aveva invitato il campano ad effettuare tutti i controlli che voleva perché il suo locale era in regola. Ma c'è di più: il commerciante interessato aveva segnalato alle forze dell'ordine la presenza di quel finanziere che girava in lungo e largo in numerose zone al nord della provincia, pronto a sedersi al tavolino per consumare gratis. E proprio le indagini portate avanti in tal senso avrebbero portato all'identificazione dell'uomo, un napoletano che viveva di espedienti.

Indagato per sostituzione di persona

Il falso maresciallo della Guardia di Finanza è finito sul registro degli indagati per il reato continuato di sostituzione di persona. Sono tre fino a questo momento i commercianti ciociari che hanno presentato denuncia (ma il numero sembrerebbe destinato a salire) pronti a costituirsi parte civile in caso di processo. Nei giorni scorsi la procura ha concluso le indagini preliminari. Il campano sarà difeso dall'avvocato Giuseppe Lo Vecchio del foro di Frosinone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da Frosinone 700 mila mascherine riutilizzabili fino a 50 volte

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus in Ciociaria: non uno ma due morti. In tutto 167 positivi, anche alla Città Bianca

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

  • Coronavirus, scoppia il caso Città Bianca: ben 16 positivi nella Casa di Cura di Veroli

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento