Veroli, dice di essere stato rapinato, ma è tutta un’invenzione. Denunciato 80enne del posto

L’uomo dichiarò alle forze dell’ordine di essere stato vittima di una rapina mentre era in campagna ma i carabinieri hanno capito che si trattava di una bugia

Solo qualche giorno fa aveva raccontato di essere stato aggredito da due malviventi mentre era nella sua casa di campagna in via Scifelli in località Case Carbone a Veroli ma nelle ultime ore i carabinieri della locale stazione hanno scoperto che si è trattato di un’invenzione dell’80enne del posto.

La bugia

L’uomo come si ricorderà aveva dichiarato di essere stato improvvisamente aggredito da due individui con volto travisato e con accento straniero, i quali dopo averlo malmenato, si impossessavano della somma di €.700 circa, da lui detenute all’interno del proprio autoveicolo, dandosi alla fuga abbandonandolo in stato di incoscienza. 

Le indagini

Le indagini immediatamente avviate consentivano di accertare, anche attraverso l’ausilio delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza della villa, che l’evento denunciato non era mai accaduto ma era oggetto di una simulazione posta in essere da parte dell’anziano, al fine di giustificare ai familiari l’ammanco della somma di denaro costituente la propria pensione. Successivamente l’uomo, posto di fronte all’evidenza delle risultanze investigative,  ammetteva di non aver subito la rapina mentre si trovava presso la proprietà del figlio ma bensì in altra località ed in altro contesto. L’uomo è stato denunciato per simulazione di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento