Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Veroli

Veroli, minacce di morte ai vicini che passavano sul loro terreno. In due davanti al giudice

Madre e figlio di 76 e 53 anni a fine luglio dovranno comparire in tribunale e rispondere della pesante accusa

Una famiglia intera minacciata di morte perchè usufruiva di un terreno adibito a servitù di passaggio. Per la cronaca va detto che la legge consente nel momento in cui si è proprietari di un terreno intercluso, vale a dire che non gode l’accesso a pubblica via perché circondato da appartenenti ad altri, di ottenere la servitù di passaggio sul fondo altrui.

La storia

Ma i due imputati madre e figlio rispettivamente di 76 e 53 anni, avevano sempre osteggiato quel passaggio ai loro vicini di casa. Ogni volta che la famiglia percorreva quell’appezzamento di terreno erano discussioni a non finire. Quando i confinanti hanno trovato la strada chiusa la situazione è diventata "esplosiva".

La terra all'ingresso della strada e le minacce

I vicini avevano fatto scaricare della terra per impedire che potessero attraversare quell’appezzamento di terreno. "Adesso vi è andata bene che l’autista se n’è andato ma la prossima volta facciamo scaricare ancora più terra per impedirvi il passaggio, perché questa terra è nostra e voi non ci dovete passare, se vi ritroviamo qui vi ammazziamo". Questa la frase che avrebbe fatto traboccare il vaso e che ha indotto i confinanti a presentare una dettagliata denuncia presso la stazione dei carabinieri di Veroli. Mamma e figlio dovranno adesso comparire davanti al giudice monocratico il 27 luglio prossimo. Entrambi saranno difesi dall’avvocato Luca Solli del foro di Frosinone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veroli, minacce di morte ai vicini che passavano sul loro terreno. In due davanti al giudice

FrosinoneToday è in caricamento