rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Il fatto / Veroli

Omicidio Veroli, prima notte in carcere per Alessandro Dell'Uomo

Il 48enne che ha ucciso lo zio Silvio Scaccia e ferito gravemente il cugino Mariano, avvocato e figlio della vittima

Ha trascorso la sua prima notte in carcere Alessandro Dell’uomo, la guardia giurata di 48 anni che ieri mattina in località Castelmassimo a Veroli ha ucciso, con un colpo di pistola calibro 22, lo zio Silvio Scaccia e ferito gravemente il cugino, l’avvocato Mariano Scaccia di 61 anni, figlio della vittima.

Una tragedia familiare scaturita da vecchie ruggini che da anni vedevano le due famiglie fronteggiasi nella zona periferica situata tra la superstrada Frosinone-Sora e la cittadina Ernica.

Le immagini del luogo dell'omicidio

In base a una prima ricostruzione fatta dai carabinieri Alessandro Dell’Uomo, che lavora come guardia giurata presso una società di sicurezza, ieri mattina dopo aver smontato dal turno di notte stava facendo ritorno a casa quando ha annotato, in un terreno adiacente la sua abitazione, l’auto dello zio.

Un fatto questo che deve averlo profondamente turbato fino al punto da chiamare al telefono la figlia della vittima e annunciare che avrebbe fatto una strage. Una volta arrivato sul posto ha estratto la pistola e centrato con più colpi l’anziano zio ed ha ferito alla gamba il cugino che ha cercato di difendere il padre.

L’uomo se poi allontanato con intento di togliersi la vita ma è stato bloccato dai carabinieri allertati da alcuni residenti. Le grida di aiuto e i colpi di pistola hanno infatti richiamato l’attenzione di coloro che vivono in zona.

Un momento di grande concitazione e di grande paura fino a quando Alessandro Dell’Uomo è stato rintracciato dai carabinieri e condotto nella caserma di Alatri dov'è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario e tentato suicidio omicidio su disposizione del pubblico ministero della procura di Frosinone, Vittorio Misiti. L’uomo è difeso dall’avvocato Toni Ceccarelli. Si attendo ora la convalida del fermo e l'interrogatorio di garanzia dinanzi al Gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Veroli, prima notte in carcere per Alessandro Dell'Uomo

FrosinoneToday è in caricamento