Veroli, beccato con la casa piena di macchine fotografiche, dipinti e pellicce (foto)

Un 34enne del posto è stato denunciato per ricettazione. Il materiale trovato nel suo appartamento potrebbe provenire dai furti perpetrati nei giorni scorsi e sarebbe stato rivenduto online

Ricettava di tutto, dalle macchine fotografiche alle pellicce. I carabinieri della stazione di Veroli hanno rinvenuto nella sua abitazione un vero "emporio". Dall'articolata attività investigativa scaturita a seguito dei recenti furti commessi nel centro di Veroli è stato denunciato per il reato di ricettazione di B.P.  34 enne del posto. Nel corso di un'ispezione di un appartamento disabitato, ubicato nello stesso stabile ove risiede il 34enne, i carabinieri operanti hanno rinvenuto numerosi oggetti proventi di furto avvenuti negli anni scorsi nel territorio verolano.

La refurtiva è stata trovata in un appartamento disabitato

Le attività investigative hanno consentito di accertare che il 34enne ha avuto la disponibilità dell’immobile ove sono stati rinvenuti gli oggetti di dubbia provenienza consistenti in macchine fotografiche, dipinti, berretti militari, pellicce, radio e stereo. Il proprietario dell'appartamento che è stato ascoltato dagli investigatori ha dichiarato che quel materiale rinvenuto non era di sua proprietà. 

Indagini per accertare se il materiale rubato veniva venduto su internet

Sono in corso ulteruori verifiche per accertare se il materiale rinvenuto venisse commercializzato tramite il sito internet di ebay. 
Inoltre, nel medesimo contesto, il 34enne veniva deferito per l’illecita detenzione di 37 cartucce calibro 22, rinvenute in una cantina di cui avevo l’uso esclusivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento