Cronaca Veroli

Occhio alla nuova truffa telefonica che “ripulisce” la postepay

Vittima del raggiro che ha portato al furto di 1700 euro una ragazza di Veroli che poi si è rivolta ai carabinieri

Una 25enne di Veroli è stata la vittima di una delle tante truffe che ultimamente girano sui circuiti telefonici. Questa ragazza nei mesi scorsi aveva ricevuto una telefonata da un operatore che si era qualificato come un funzionario delle poste che si era fatto dare il numero della sua postepay ma invece di  controllare i livelli di sicurezza le ha prelevato la bella cifra di 1700 euro.

L’intervento dei carabinieri

Il truffatore, un 43enne di Torre del Greco (Na) con precedenti penali sempre per truffa dopo le indagini è stato smascherato dai carabinieri della locale stazione che nelle ore scorse lo hanno denunciato per frode informatica.

Nello specifico, l’uomo nel febbraio scorso, qualificandosi quale dipendente delle Poste Italiane, aveva effettuato una telefonata sull’utenza della vittima alla quale aveva richiesto i dati della postepay per poi sottrarle la somma di circa Euro 1.700 che aveva accreditato sulla propria postepay.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occhio alla nuova truffa telefonica che “ripulisce” la postepay

FrosinoneToday è in caricamento