menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violano i sigilli posti per un precedente sequestro, denunciati due imprenditori

I due uomini avevano continuato ad utilizzare i depositi sequestrati per custodire, in cattivo stato, generi alimentari e conserve per un valore di circa 600 mila euro

A Frosinone, nei giorni scorsi, i Carabinieri del N.A.S. hanno denunciato  due imprenditori responsabili di un' ingrosso di prodotti ortofrutticoli e conserve alimentari per aver violato i sigilli apposti in occasione del pregresso sequestro di 10 box di 25 mq ciascuno, avvenuto circa due mesi addietro.

I predetti depositi custodivano infatti conserve alimentari di origine vegetale ed animale, prodotti ortofrutticoli e bottiglie di acqua minerale, i quali, essendo mantenuti in cattivo stato di conservazione ed insudiciati, hanno costretto i militari  ad operare il provvedimento restrittivo reale dei box-depositi, il cui valore, compreso gli alimenti contenuti, superava i 600.000 euro.

Gli imprenditori denunciati, in dispregio del vincolo reale e dei sigilli apposti, avevano nel tempo continuato ad utilizzare i box per il deposito degli alimenti commercializzati all'ingrosso.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Lazio rischia di tornare in zona arancione dal 17 maggio. Ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento