Violentate dai rispettivi mariti: le storie di due donne del frusinate

Due donne con percorsi diversi di vita accomunate dallo stesso dolore. Le vicende a Ferentino e Frosinone

Due donne con percorsi diversi di vita  accomunate dallo stesso dolore: quello di essere state violentate dai rispettivi mariti. La, prima, una impiegata di 48 anni residente a Ferentino, una volta separata dal coniuge lo ha denunciato per violenza sessuale. L'uomo, 49 anni, è stato rinviato a giudizio.

La storia

La storia della violenza sessuale risale a quando la coppia viveva ancora sotto lo stesso tetto. A detta dell'impiegata il marito l’aveva costretta  con la forza a sottostare alle sue voglie. Un comportamento che l'aveva umiliata profondamente. Per questo motivo in sede di separazione, aveva denunciato il coniuge di averla violentata. L’uomo, va detto, ha sempre respinto ogni accusa. Difeso dall’avvocato Nadia Patrizi del foro di Frosinone, l’imputato è deciso a dimostrare la sua innocenza fino in fondo.

I rapporti sessuali

A suo dire i rapporti sessuali erano sempre stati consenzienti. Ieri mattina nel processo che si è tenuto a porte chiuse l'ex moglie avrebbe confermato quanto già sostenuto in precedenza. La prossima udienza dove verranno ascoltati altri testi dell’accusa è stata fissata per il 1 giugno 2018.

L'altro caso

L'altra donna di 45 anni, residente a Frosinone, ha trascinato il marito alla sbarra per lo stesso  reato. Il coniuge, un 47enne che lavora come usciere in un ente pubblico, a seguito della denuncia presentata dalla moglie è stato rinviato a giudizio per violenza sessuale continuata ed aggravata, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.  La moglie  lo avrebbe accusato di averla vessata e malmenata in più occasioni. A questo c’era da aggiungere che la obbligava ad avere rapporti sessuali e se osava ribellarsi erano botte da  orbi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'imputato si è sempre difeso sostenendo di essere vittima di una vendetta da parte della  coniuge perchè lui, che aveva scoperto un suo tradimento, aveva deciso di lasciarla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento