rotate-mobile
Cronaca

Zagarolo, muore annegato in un laghetto sportivo mentre è a pesca con un amico

Un romeno 30enne mentre stava nuotando per raggiungere la riva opposta in un laghetto sportivo a Zagarolo è morto annegato. Dopo pranzo l'uomo, che stava pescando con un amico,  ha deciso di

Un romeno 30enne mentre stava nuotando per raggiungere la riva opposta in un laghetto sportivo a Zagarolo è morto annegato. Dopo pranzo l'uomo, che stava pescando con un amico, ha deciso di

farsi il bagno e raggiungere la parte opposta del lago, aveva mangiato da poco, e forse anche bevuto alcune birre. Sul posto sono giunti poco dopo, i carabinieri di Colonna e i sommozzatori dei vigili del fuoco di Roma per il recupero del cadavere che era a diversi metri di profondità al centro del lago. E' accaduto nel primo pomeriggio, lo straniero ha avuto un malore mentre nuotava ed è andato subito a fondo al centro del lago, forse a causa di una congestione, insieme al suo amico erano giunti da Ostia per passare una giornata nella Tenuta Pallavicini, una sorta di agriturismo con laghetto sportivo artificiale con alcuni pesci, tra Zagarolo e Colonna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zagarolo, muore annegato in un laghetto sportivo mentre è a pesca con un amico

FrosinoneToday è in caricamento