Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Zagarolo, una fiaccolata per ricordare Marco Monaco. Intanto, l’omicida è stato rilasciato ed è a casa ai domiciliari (Le foto)

Come da noi anticipato, sabato sera c'è stata la fiaccolata in ricordo di Marco Monaco. Gli amici lo hanno voluto ricordare con uno striscione molto bello dove vi era scritto: "Nessuno muore se vive nel cuore di chi resta... e tu resterai sempre...

Come da noi anticipato, sabato sera c'è stata la fiaccolata in ricordo di Marco Monaco. Gli amici lo hanno voluto ricordare con uno striscione molto bello dove vi era scritto: "Nessuno muore se vive nel cuore di chi resta... e tu resterai sempre nei nostri cuori" mentre il Vescovo Sigalini ha avuto delle parole di conforto per tutti (in fondo le foto).

La presentazione della fiaccolata: Gli amici di Marco Monaco hanno deciso di ricordare Er Pagnotella con una fiaccolata - veglia di preghiera che si svolgerà questa sera (sabato 10 maggio) alle ore 21 presso il piazzale antistante la chiesa del Divin Salvatore nella frazione di S. Apollaria a Zagarolo. Gli amici di Marco tramite la rete ed i social hanno dato appuntamento a tutti nel piazzale del mercato alle 20.30 per poi dirigersi verso la chiesa dove la mamma del povero Marco fa la volontaria della Caritas. Il giovane che gestiva una pizzeria a San Cesareo è stato ucciso con una pistolata la notte del primo maggio da Enrico Muntoni, padre della convivente, che in questi giorni è stato rilasciato e si trova agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in via Colonna dove è avvenuto l'omicidio. All'incontro di questa sera parteciperà anche il vescovo diocesano Mons. Domenico Sigalini. "Appena abbiamo appreso la notizia del rilascio dell'omicida - ci spiega un amico di Marco al telefono - siamo rimasti veramente frastornati. Una notizia che ci fa male e che fa male ai familiari di Marco. Speriamo che in breve tempo la giustizia faccia il suo corso".

irederos

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zagarolo, una fiaccolata per ricordare Marco Monaco. Intanto, l’omicida è stato rilasciato ed è a casa ai domiciliari (Le foto)

FrosinoneToday è in caricamento